CONDIVIDI

SANITA CALCIO vs AFRO UNITED NAPOLI 0 – 2

Sanità Calcio: Tallarino, Mango, Nacci, Massaro, Buonfante (46’ Avolio), Di Pauli, Cancello, Barone (80’ Piccolo), Coppola, Milo, Formato (65’ D’ Ario)

A disposizione: Arrichiello, Arena, Palumbo Piercarlo

Allenatore: Cuomo / Vitolo

Afro Napoli United:                                      Gueye Ass Dia, Iervolino, Cantero Vega, Montanino, Passariello (70’ Shassah Alessandro), Sommarco, Mugolieri (63’ Dos Santos Monteiro), Soares Aldair, Sica, Shassah Raffaele (60’ Monteiro Elisio), Manna

A disposizione: Felaco, Diallo Mohamed El Harub

Allenatore: Montanino

Arbitro: Andolfi di Ercolano

Angoli: 3-2

Spettatori: 55 circa

Ammoniti: 33’ Cancello, 41’ Formato, 56’ Avolio e 74’ Mango (S) 25’ Passariello e 93’ Manna (A)

Recupero: primo tempo 2 minuti, secondo tempo 4 minuti

Marcatori: 29’ Shassah Raffaele e 51’ Mugolieri (A)

  
Al “San Gennaro dei Poveri” vittoria corsara dell’Afro Napoli United che s’impone per due a zero sui locali della Sanità Calcio, una vittoria meritata in quanto i locali hanno messo tutto quello che avevano in campo attaccando per tutta la gara, ma senza rendersi quasi mai pericolosi, va premiata la determinazione ma alla fine i piu’ esperti ospiti vincono sfruttando le indecisioni della giovane compagine napoletana, la quale oggi è scesa in senza tre pedine per squalifica.
Passando alla cronaca la gara nonostante il grande caldo (ben al di sopra delle medie stagionali) è giocata su ritmi altissimi si lotta con correttezza ma grande agonismo su ogni pallone, a discapito però dello spettacolo, infatti, solo nella seconda parte della frazione si assiste alla prima occasione da rete, ed è per gli ospiti al 27’ quando Manna è lasciato solo all’altezza del vertice alto sx, ma la sua conclusione è deviata in corner da Tallarino, al 29’ il vantaggio dell’Afro United Napoli, il protagonista è Shassah Raffaele che parte palla al piedi ai 40 metri centrali, avanza indisturbato e realizza da circa 25 metri, i locali rispondono al 36’ con Cancello il cui colpo sotto dal dischetto è stoppato sul nascere dal portiere ospite uscito a valanga, l’ultima occasione della prima frazione è per gli ospiti al 41’ ma la punizione di Manna dalla ¾ dx seppur potente e precisa è bloccata da Tallarino.
Nella seconda frazione l’Afro Napoli United trova subito il raddoppio al 51’ con Mugolieri che realizza da centro are dx libero da marcature, il doppio svantaggio demoralizza i locali che non reagiscono subito, anzi rischiano la terza rete in due occasioni, il protagonista è sempre Dos Santos Monteiro, al 64’ la sua punizione dal limite sx è deviata in corner da Tallarino, al 67’ il suo colpo di testa da distanza ravvicinata colpisce il palo, la Sanità Calcio ripresasi alza il baricentro ed attacca a testa bassa effettuando un forcing asfissiante, ma privo di azioni realmente pericolose, anzi all’87’ sempre Dos Santos Monteiro calcia alto dai 25 metri centrali.
Termina dunque due a zero per l’Aro United Napoli che ribadisce di poter ambire alla vittoria del campionato, i locali invece vengono sconfitti ma hanno giocato con grande determinazione per tutta la gara lottando anche nel recupero quando la gara era ormai persa, infatti, va fatto un grosso plauso per l’impegno, ma purtroppo per loro alla lunga ha prevalso l’esperienza degli ospiti e le loro individualità, tuttavia se la Sanità Calcio continuerà a giocare con questo impegno l’obiettivo salvezza verrà raggiunto senza problemi, a margine della cronaca c’è da segnalare la pessima prova del direttore di gara Andolfi di Ercolano che ha scontentato entrambe le squadre, con due perle su tutte al 56’ ha ammonito Avolio in quanto non si era accorto che era entrato in campo all’intervallo, e al 60’ non ha ammonito Mugolieri per una parata o meglio muro da pallavolo concedendo solo il fallo ai locali.
Edgardo Spiezia