CONDIVIDI

San Pietro Napoli – Sanità Calcio 4 – 2

San Pietro Napoli:Fusco, Fioravante (23’ Iasevoli), Parisi Emanuele (61’ Pierleoni), Riccio, Lastra, Esposito, Farinelli, Falco, Marino Emiliano (85’ Marino Giuseppe), Lucarelli, Bifaro

A disp: Di Fiore, Somma, Marino Ciro, Palumbo Fabiano

Allenatore: Marino

Sanità Calcio: Veralli, Buonfante, Di Pauli, Mazzone Luca, Formato, Arena (79’ Pelorosso), Palumbo, Nuzzolese, Campese (79’ Mazzone Eduardo), Di Maio, Barbato

A disp: Tallarino, Pezzella

Allenatore: Cuomo / Vitolo

Arbitro: Di Meglio di Napoli

Angoli: 9-0

Ammoniti: 17’ Lucarelli, 65’ Iasevoli e 94’ Fusco (SP) 25’ Palumbo e 75’ Mazzone Luca (SC)

Espulsi: 72’ Lastra (SP) per doppia ammonizione e 76’ Nuzzolese (SC) per proteste

Reti: 32’ Iasevoli (SP) 49’ Nuzzolese e 54’ Campese (SC) 68’ Marino Emiliano , 75’ Farinelli e 95’ Lucarelli (SP)

Recupero: 2’ pt – 6’ st

Spettatori: 130 circa

DSCF7905

Il derby cittadino tra San Pietro Napoli e Sanità Calcio finisce con il successo locale per 4 a 2 , al termine di una gara dai due volti , un primo tempo molto brutto , un secondo spettacolare pieno di colpi di scena. Riavvolgendo il film della gara nella prima frazione si assiste ad una gara molto tesa a causa dell’alta posta in palio , da un lato i sogni promozione e dall’altro l’incubo retrocessione , infatti la è nervosa e molto agonistica , nonché poco spettacolo , nessuna azione degna di nota , come spesso accade in gare del genere, solo un episodio la può sbloccare , è il 32’ quando Bifaro batte una punizione dal vertice alto sx , palla nel mischione dal quale spunta il piede di Iasevoli che insacca , altra occasione da segnalare nella prima frazione è sempre per i locali al 43’ Lucarelli sfora la traversa su punizione calciata dal limite. Nella seconda frazione accade completamente l’opposto, infatti, si assiste ad una frazione divertente e spettacolare, piena di colpi di scena, al 49’ pareggio ospite con Nuzzolese che realizza con un chirurgico pallonetto dai 20 metri centrali, al 52’ il San Pietro Napoli risponde con Lucarelli che smarcato a centro area sx calcia ma è bravo l’esordiente Veralli che respinge, sulla ribattuta è lesto lo stesso attaccante, ma il portiere è ancora pronto e devia in corner, al 54’ la Sanità Calcio passa in vantaggio, contropiede centrale di Di Maio che serve il liberissimo Campese che realizza dal vertice alto sx, sulle ali dell’entusiasmo gli ospiti sfiorano la terza rete al 61’ ma Di Maio non finalizza un’azione di Barbato che autore di un pregevole spunto sulla sx, serve al centro per lo accorrente compagno che calcia malamente alto, lo spavento scuote i locali, che stringono d’assedio la Sanità Calcio, che complice il cosiddetto braccino corto si abbassa porgendo i fianchi all’avversario, che colleziona occasioni a raffica, al 66’ Farinelli calcia in acrobazia, ma sulla linea a portiere battuto è respinta la sua conclusione effettuata da centro area dx, al 68’ Marino Emiliano realizza il pareggio con un tiro dal limite centrarle, al 69’ Farinelli colpisce di testa dal dischetto ma la sfera termina alta, al 75’ lo stesso attaccante realizza il sorpasso per i suoi segnando in mischia dal limite centrale, la rete scalda gli animi nasce un parapiglia nel quale né fa le spese Nuzzolese che è espulso, all’84’ Marino Emiliano colpisce di testa dal dischetto, ma la conclusione è alta, al 95’ la rete che chiude la contesa la realizza Lucarelli con un colpo sotto da centro area sx.Termina dunque 4 a 2 per i locali che continuano la rincorsa alle battistrada, viceversa ancora una sconfitta per la Sanità Calcio, che tuttavia può uscire con la consapevolezza che giocando con questa determinazione la salvezza non sarà un’utopia.

 

Edgardo Spiezia