CONDIVIDI

Sanità Calcio – Manzoni 1 – 1

Sanità Calcio:

Peluso, Di Pauli, Formato, Mazzone Luca, Buonfante, Perretti (74’ Arena), Savarese, Ruggiero, Campese (83’ Pezzella), Di Maio, Barbato

A disp: Tallarino, Pelorosso, Palumbo, Bevilacqua

Allenatore: Cuomo / Vitolo

Manzoni:

Ranieri, Andreozzi, Damiano, Viscovo (83’ Soria), Di Natale, Davide, De Finizio, Sentenza, De Angelis (57’ Vicchiariello), Ottaiano (86’ Volpe), Borriello

A disp: Sannino, Lotti

Allenatore: Grimaldi

Arbitro: Mistico di Torre del Greco

Angoli: 4-2

Spettatori: 25 circa

Ammoniti: 61’ Perretti, 63’ Di Maio e 90’ Buonfante (S) 49’ Sentenza e 69’ Damiano (M)

Espulsi: 70’ Damiano (M) e Mazzone Luca (S) per reciproche scorrettezze

Reti: 68’ Sentenza (M) 70’ Campese (S)

Note: primo tempo senza recupero, secondo tempo 3 minuti di recupero

DSCF5315

La sfida salvezza giocata al “San Gennaro dei Poveri” tra Sanità Calcio e Manzoni si conclude sul risultato di parità con il punteggio di 1 a 1 , un rammarico per entrambe le compagini , infatti gli ospiti possono rammaricarsi per essersi lasciati recuperare, viceversa la Sanità Calcio nonostante abbia dominato per tutti i 90 minuti ha subito la rete del momentaneo svantaggio nell’unica disattenzione difensiva. Riavvolgendo il film della gara come detto è praticamente un monologo dei locali, che fin dalle prime battute attaccano all’8’ Campese smarcato centralmente solo davanti al portiere, cerca un pallonetto dall’altezza del dischetto, ma il suo tentativo è stoppato dal portiere in disperata uscita e poi la sfera è spazzata dalla difesa, al 10’ veloce ripartenza sulla dx, cross dalla ¾ a tagliare il campo per Campese che scatta sul filo del fuorigioco e appena dentro l’area calcia, ma è ottima la deviazione in angolo del portiere ospite, il Manzoni si fa vedere al 13’ con De Finizio la cui conclusione dal vertice alto dx è respinta a mani aperte da Peluso, dopo questa occasione continua il monologo locale, al 16’ Di Maio calcia al volo dal vertice basso sx, ma la sua conclusione colpisce in pieno il palo, al 35’ lo stesso attaccante calcia alto su una punizione battuta dai 25 metri centrali, il suo show personale continua al 40’ e al 42’, nella prima occasione sbilanciato da un avversario, calcia dal vertice basso dx, ma la sfera termina a lato, nella seconda occasione calcia al volo sull’esterno della rete da centro area sx. Nella seconda frazione il copione non cambia i locali sempre all’attacco al 56’ lo scatenato Di Maio calcia al volo in mischia da centro area, ma si immola Di Natale che a portiere battuto devia in corner, sugli sviluppi del quale Campese di testa dall’altezza del dischetto manda la sfera a lato, al 68’ incredibilmente i vesuviani passano in vantaggio nell’unica disattenzione difensiva della Sanità Calcio, infatti, c’è un’incomprensione tra Buonfante e Peluso sulla ¾ dx, la sfera termina in fallo laterale, gli ospiti sono lesti a riprendere il gioco e servire Sentenza, che batte imparabilmente Peluso ancora fuori posizione con un pallonetto dalla ¾ dx, la reazione dei locali è immediata, infatti, al 70’ pareggiano con Campese su una punizione dal limite dx, nel prosieguo dell’azione Mazzone Luca e Damiano vengono espulsi per reciproche scorrettezza, l’ultima occasione per i locali arriva all’89’ con Di Maio che scatta sulla dx, ma il suo tiro dal vertice ad incrociare sfiora il palo opposto. Termina dunque 1 a 1 un pareggio che serve a poco per entrambi le compagini in ottica salvezza.

 

Edgardo Spiezia