CONDIVIDI

REAL SAN TAMMARO 1-2 ACERRANA

Decisive nel primo tempo le reti di Petrella e Panico

10917274_391066207720761_8449099364388821921_n

E sono quattro. L’Acerrana ormai non si ferma più. Il terzo sigillo esterno degli uomini di Borriello regala ai tifosi granata la quarta vittoria consecutiva.

Le reti di Petrella (seconda consecutiva) e del solito Panico permettono all’Acerrana di superare in trasferta il Real San Tammaro e di consolidarsi al terzo posto in classifica, con una lunghezza sul Città di Casoria, uscito vincente nello scontro con il Quartograd e a -3 dalla seconda piazza occupata dall’Albanova, sconfitta in casa della capolista

 

La partita – In piena zona play out, il Real San Tammaro è alla ricerca di punti salvezza. Al Comunale “Appio” arriva l’Acerrana, terza forza del campionato. Mister Di Rienzo senza timori schiera una squadra a trazione anteriore con il trio Di Rienzo – Sarnelli – Maisto supportato dalle geometrie e dall’esperienza del fantasista Granatino e dalle incursioni sul out mancino del giovane Sansone.

Borriello per l’Acerrana non è da meno e conferma la sua filosofia di calcio offensivo, con Tufano e Sais a supporto del rinsaldato trio d’attacco formato da Assanti, Petrella e Panico, con il centrocampista Di Sena costretto agli straordinari in mediana. In difesa conferma a sinistra per Piscopo, con il ritorno tra i convocati, dopo la squalifica, di Mondella scalpitante in panchina insieme a Di Sarno ed Elmo.

Le squadre fin da subito si affrontano a visto aperto. Ne trae vantaggio lo spettacolo, con occasioni continue da una parte e dall’altra.

Comincia per prima l’Acerrana, con la punizione di Di Sena, al 5’, che termina di poco a lato della porta difesa da De Lucia. Sono solo prove generali per il numero 6 granata che ci riprova quattro minuti più tardi, questa volta di astuzia, con un tiro basso ma preciso che si stampa sul palo alla sinistra del difensore tammarese; il pallone respinto dal legno vaga nell’area piccola di rigore ed è lesto Petrella ad spedirlo alle spalle di De Lucia. Appena nove minuti è l’Acerrana è già passata.

La risposta dei padroni di casa è veemente ma poco organizzata e si traduce, al 15’, con un tiro di esterno destro di Granatino che termina, seppur di poco, a lato della porta granata presidiata anche quest’oggi da Busto.

Gli ospiti provano ad attaccare alla ricerca del pareggio ma scoprono spesso il fianco agli assalti acerrani, guidati da Tufano e Assanti, particolarmente ispirati.

Proprio l’ala granata è autore al 17’ di un incursione tutta tecnica e tenacia che lo porta da solo davanti a De Lucia, ma il tiro è impreciso e termina a lato.

Al 20’ prove generali di raddoppio con Sais che da corner trova Panico, la cui girata è respinta da De Lucia.

Tre minuti più tardi l’Acerrana trova il raddoppio. Tutto nasce ancora sull’asse Sais – Panico con il centrocampista che serve in area il bomber che si gira e in semirovesciata trafigge De Lucia, portando sullo 0-2 il parziale per gli uomini di Borriello. Per l’attaccante granata si tratta della rete numero 14 in campionato, ad una sola lunghezza dal capocannoniere fossataro Parente.

Il doppio vantaggio placa gli ospiti. La tranquillità, però, dura appena due minuti, in quanto al 25’ Maisto tira fuori dal cilindro la magia di giornata, con un tiro dai 20 metri che si insacca nell’angolo alto alla sinistra di Busto. Il Real San Tammaro ha accorciato le distanze: il risultato ora è di 1-2

10891424_391067027720679_4749397625041730375_n

La rete subita risveglia il Toro che si ripropone in attacco al 27’ con l’azione tutta tecnica del trio Panico – Assanti – Di Sena che si conclude con il tiro alto di quest’ultimo.

Dopo la prima mezz’ora a livelli altissimi, il match vive nell’ultimo quarto d’ora di un calo dei ritmi, con l’Acerrana che attende il Real San Tammaro e quando può prova le ripartenze.

Gli animi si riaccendono nella ripresa, quando dopo una serie di falli e di ammonizioni arriva l’espulsione per rosso diretto nei confronti di Sarniolo, entrato nella ripresa al posto di Di Rienzo, reo di ingiurie nei confronti del direttore di gara. I padroni di casa continuano all’attacco nonostante l’inferiorità numerica che diviene addirittura doppia a seguito dell’infortunio di Stellato che costringe il difensore tammarese ad abbandonare anzi tempo il terreno di gioco.

L’Acerrana assume per tutta la ripresa un atteggiamento attendista, puntando al recupero palla e alle ripartenze di Sais, Assanti e Tufano. L’occasione più ghiotta per gli ospiti arriva al 58’ quando Petrella con un filtrante pesca Tufano il cui tiro è respinto con i piedi da De Lucia, la sfera resta però viva e su di essa si avventa Assanti che scaglia un tiro violento verso la porta, ma la gioia del goal tanto atteso gli è clamorosamente negata dalla respinta sulla linea di Raccioppoli.

Gli attacchi dei padroni di casa sono sterili e le uniche occasioni da rete arrivano a metà ripresa, al 61’, con Sansone il cui tiro insidioso è bloccato a terra da Busto e nel finale, all’87esimo, con Di Sciorio, entrato ad inizio ripresa in sostituzione di Sarnelli, autore di un tiro dalla distanza divenuto insidioso a seguito di una deviazione di De Chiara, ma la parata di Busto è comunque sicura.

Dopo i quattro minuti di recupero concessi dall’arbitro, termina la gara tra Real San Tammaro e Acerrana che vede i granata espugnare l’Appio, grazie alle reti messe a segno nel primo tempo, davanti ad un ingente pubblico di fede granata, accorso numeroso anche in quel di San Tammaro e che ha incitato con cori e canti i propri beniamini fino all’ultimo istante di gara

 

Tabellino:

Real San Tammaro: De Lucia, Stellato, Sansone, Diglio, Russo, Raccioppoli, Di Rienzo (46’ Sarniolo), Casola, Sarnelli (46’ Di Sciorio), Granatino, Maisto (61’ Gianoglio).

A disp. Fruggiero, Nacca, Di Lauro, Valletta . All. Di Rienzo

 

Acerrana: Busto, Ponticelli (71’ Mondella), Piscopo, De Chiara, Passaro, Di Sena, Tufano, Sais, Petrella (64’ Di Sarno), Panico, Assanti (81’ Elmo).

A disp. Selvaggio, Doreto, D’Inverno, Nocera. All. Borriello

Arbitro: Esposito di Napoli

Marcatori: 25’ Maisto (Real San Tammaro); 9’ Petrella, 23’ Panico (Acerrana)

Ammoniti: Sansone, Diglio (Real San Tammaro); Passaro, Sais, Di Sarno (Acerrana)

Espulsi: Sarniolo (Real San Tammaro)

 

Note: Spettatori 150 circa

Foto a cura di Giusy Messina

Ufficio Stampa a.s.d. Polisportiva Acerrana