CONDIVIDI

ACERRANA 4-1 MONTERUSCELLO

Inizio con il botto. Super Panico trascina l’Acerrana

10897872_382469008580481_6537239554727690197_n

L’inizio del nuovo anno porta con sé il ritorno alla vittoria dell’Acerrana. Dopo un mese di digiuno gli uomini di Borriello tornano a conquistare i tre punti, primi del 2015.

Il match con il Monteruscello è andato in scena al Comunale “Domenico Iorio” di Casalnuovo, complice l’inagibilità momentanea del Comunale di Acerra che ha costretto l’Acerrana a disputare la prima gara del nuovo anno lontano dalle mura della struttura di via Manzoni.

 

La partita – La squalifica subita contro il Santa Maria La Fossa costringe ancora lontano dalla panchina il tecnico granata Massimo Borriello. Al suo posto il vice, Marco Arena.

I granata si schierano sul terreno di gioco con l’ormai consolidato 3-5-2 che vede, in difesa, l’esordio da titolare di Castaldo. Sulle ali Lo Prete e Assanti accompagnano in attacco il duo Sais – Panico. A centrocampo la coppia tutta tecnica e tenacia, costituita da Messina e Di Sena a coprire le geometria del trequartista Tufano.

Tra i pali dell’Acerrana esordio in campionato per Busto, in avvicendamento al collega Selvaggio.

Di contro il Monteruscello, in tenuta biancoverde, il cui allenatore Coppola, vista anche l’emergenza in rosa, schiera i suoi con un attento 5-3-2, con il duo Criscuolo e D’Avanzo a sobbarcarsi l’incarico di scardinare la difesa granata.

I ritmi iniziali del match sono blandi, complice le festività appena conclusesi. Bastano però appena 10 minuti ai granata per destare il pubblico e gli avversari dal torpore: ci pensa il solito Panico che, vinto un contrasto, d’improvviso, scaglia una rasoiata verso l’estremo difensore flegreo Cocciardo, immobile, e che vale la rete del vantaggio del Toro.

Due minuti più tardi ci prova Sais ad imitare il collega di reparto, ma il tiro da fuori area e meno preciso e termina a lato.

Al 14’ è ancora l’Acerrana pericolosa con lo scambio Di Sena – Panico che libera il centrocampista granata al tiro, il pallonetto di destro, però, è pretenzioso e facile preda del portiere del Monteruscello.

L’occasione per gli ospiti arriva al 28esimo con Criscuolo che solo davanti a Busto schiaccia troppo di destro quello che sembra quasi un vero e proprio rigore in movimento e permette così la respinta a terra del reattivo portiere granata.

Al 40’ si rivedono in avanti gli uomini di Borriello con Sais, autore di una serpentina in area di rigore; il tiro però è fiacco e facile preda di Cocciardo.

Al 44esimo altra occasione importante per il pareggio dei biancoverdi flegrei con Perisano, bravo a liberare il destro in area di rigore, tiro che trova però sulla sua strada un attento Busto.

Il primo tempo termina così con il risultato di misura a favore dell’Acerrana, tenuta a galla da un Busto in ottima forma.

Il Monteruscello comincia la ripresa così come aveva finito la prima frazione. La prima azione infatti è di marca ospite, con Circuolo, il più pericoloso dei suoi, che dalla distanza, al 10’ st, coglie la parte superiore della traversa.

E’ il canto del cigno. Al 22’ infatti l’Acerrana trova il raddoppio. Fondamentale l’inserimento nella mischia del capitano Di Sarno da cui parte l’azione della seconda rete granata. Il “Cobra”, dopo una falcata sulla fascia destra, serve infatti l’altro neo-entrato Ponticelli, il cui cross viene raccolto in area dall’accorrente Di Sena che di tacco serve Panico, l’implacabile bomber acerrana, che lascia partire un interno destro, potente e preciso quanto basta per insaccarsi alle spalle di Cocciardo.

La rete del doppio vantaggio placa i timori dei granata, nonché quelli del pubblico di fede Toro accorso in massa, nonostante non si giochi nell’arena di via Manzoni.

Al 27’ st ci prova il terzino acerrano Lo Prete, servito in corsa da Panico, a scavalcare con un pallonetto l’estremo difensore flegreo, che però è attento e sventa la minaccia.

Al 30’ st l’Acerrana cala il tris. Questa volta bomber Panico si tramuta in versione assist-man: con un appoggio di testa preciso al millimetro serve l’accorrente Tufano il cui sinistro si insacca preciso nell’angolo alto della porta flegrea.

L’Acerrana, ormai in pugno del match, cala l’attenzione agonistica. Né approfitta così il Monteruacello che al 40’ st trova la marcatura con il neo entrato Avallone, il cui mezzo esterno destro è bello quanto efficace e si insacca alle spalle di Busto.

C’è tempo ancora per altre emozioni, che quest’anno hanno spesso lo stesso nome e lo stesso cognome: Mimmo Panico. Al 45’ st sigla la tripletta che significa fine dei giochi e, di regola, pallone portato a casa come premio. Il poker è servito grazie all’incornata sul perfetto cross di Lo Prete e con esso i primi tre punti del 2015, che danno un po’ di respiro all’Acerrana dopo lo scarso “score” delle ultime tre gare.

Da segnalare, infine, la protesta della tifoseria organizzata dell’Acerrana che per tutta la prima frazione di gioco è rimasta all’esterno della struttura sportiva in segno di protesta per la chiusura dell’impianto di Acerra.

 

Tabellino:

Acerrana: Busto, De Chiara, Passaro, Castaldo (16’ st Ponticelli), Lo Prete, Messina, Di Sena, Tufano, Assanti (13’ st Di Sarno), Sais (5’ st Petrella), Panico;

A disp. : Selvaggio, Doreto, Nocera, Elmo;

All. Borriello

Monteruscello: Cocciardo, Ruggio (20’ st Maddaluno), Rocco, De Iuliis, Salemme (1’st Barattolo), Chiocchia, Criscuolo, D’Avanzo, Perisano (9’ st Avallone).

A disp. : Perillo, Luiso, Leccia, Salzillo.

All. Amato

 

Arbitro: Mosca di Frattamaggiore;

 

Marcatori: 10’ pt, 22’ st, 44’ st Panico, 33’ st Tufano (Acerrana); 40’ st Avallone (Monteruscello).

Ammoniti: Passaro, Assanti, Ponticelli (Acerrana); Chiocca (Monteruscello)

Note: Partita disputato al Comunale “Domenico Iorio” di Casalnuovo. Spettatori 300 circa

 

Foto di Giusy Messina

Ufficio Stampa a.s.d. Polisportiva Acerrana