CONDIVIDI

Rinascita Sangiovannese – Sanità Calcio 4 – 2

Rinascita Sangiovannese:

Sodano , Di Costanzo , Campanile , Rivitti Ciro , Riccardi , Prisco , Rivitti Antonio , D’ Ambrosio (77’ Piatti) , Perna (65’ Gallo) , Vaccamaiello (56’ Cocozza) , Esposito

A disp: Coppola, Soria , Costabile , Musto

Allenatore: La Rocca

Sanità Calcio:

Ascolese , Pezzella (72’ Pelorosso), Formato, Mazzone Luca , Di Pauli (46’ Mango), Buonfante , Perretti (77’ Palumbo) , Nuzzolese , Campese , Marsiglia , Savarese

A disp: Tallarino , Barbato , Arnò , Quarto

Allenatore: Cuomo / Vitolo

Arbitro: Mistico di Torre del Greco

Angoli: 3-2

Spettatori: 60 circa con rappresentanza ospite

Ammoniti: 29’ Nuzzolese e 94’ Palumbo (S)

Reti: 22’ e 27’ Rivitti Ciro (R) 52’ Mazzone Luca (S) 54’ Perna e 59’ Cocozza (R) 70’ Marsiglia (S)

Note: primo tempo 48’, secondo tempo 50’

DSCF4522

Al “Mazzeo” di San Sebastiano al Vesuvio i padroni di casa della Rinascita Sangiovannese s’impongono per 4 a 2 nel derby cittadino contro la Sanità Calcio , un risultato eccessivo per gli ospiti , che hanno giocato alla pari degli avversari , ma sono stati puniti dall’esperienza dei locali e da due infortuni difensivi su altrettante punizioni nella prima frazione di gioco che hanno spianato la strada al successo locale. Prima di passare alla cronaca è doveroso omaggiare il maestro Di Carluccio deceduto qualche giorno fa , entrambe le compagini in segno di rispetto gli hanno tributato un minuto di raccoglimento e scroscianti applausi. Passando alla cronaca la prima metà del primo tempo trascorre nella noia piu’ assoluta, poi come spesso accade in gare del genere contratte e con squadre corte, un episodio, anzi due per gli sfortunati ospiti, sbloccano la gara, i due protagonisti nel bene e nel male sono gli stessi, nel bene Rivitti Ciro, nel male Ascolese, infatti, il giovanissimo estremo difensore ospite (classe 97), si fa trafiggere da due innocue punizioni, calciate da Rivitti Ciro, la prima al 22’ dal limite dx, la seconda al 27’ dal vertice sx, nonostante è colpita nell’orgoglio la Sanità Calcio reagisce e al 38’ sfiora la rete con Campese, il cui colpo di testa in corsa dall’altezza del dischetto sfiora il palo, la frazione si chiude con un palo esterno per i locali colpito da Perna al 43’ dal vertice basso dx, ottimo il cross dal lato opposto di Rivitti Ciro.Nella seconda frazione grande reazione d’orgoglio della Sanità che attacca a testa bassa effettuando un forcing a tratti asfissiante al 47’ Savarese calcia al volo da centro area, ma la sua conclusione è alta, al 52’ la meritata realizzazione ad opera di Mazzone Luca che insacca di testa da centro area sugli sviluppi di un corner calciato da sx da Nuzzolese, nemmeno il tempo di gioire che una nuova incertezza difensiva concede ai locali la rete del 3 a 1 al 54’ con Perna, che all’altezza del palo dx è abile ad insaccare di testa a porta vuota sugli sviluppi di un corner battuto da sx, la rete disorienta gli ospiti che si lasciano trafiggere nuovamente al 59’ dal neo-entrato Cocozza che realizza dall’altezza dl dischetto, la rete fa scattare una molla negli ospiti che attaccano furiosi moltiplicando le forze lottando su ogni pallone, pressando e velocizzando le azioni, i frutti di questo gioco vengono premiati al 70’ quando Marsiglia realizza con un tiro al volo dal limite centrale, al 74’ Rivitti Ciro su punizione dal limite centrale cerca il tris personale, ma la sua conclusione sfiora il palo, l’ultima occasione della gara è per Mango all’81 la cui conclusione dai 25 metri lato dx termina alta, il restante tempo è un monologo della Sanità, ma la difesa locale se pur stremata e sopraffatta dalla maggiore grinta e freschezza atletica degli ospiti regge e porta casa la vittoria per 4 a 2, per gli ospiti si può ripartire dal secondo tempo odierno, se giocheranno sempre con questa grinta e determinazione la salvezza non sarà una chimera.

Edgardo Spiezia