CONDIVIDI

Manzoni – Sanità Calcio 1 – 2

Manzoni: Sannino, De Falco (84’ Chianese), Andreozzi, Ranavolo, Davide, Di Natale, Sentenza, Soria, Borriello (56’ Volpe), Pascucci, De Finizio (78’ Ottaiano)

A disp: Coppola, Castaldo, Maddaluno, De Angelis

Allenatore: Battaglia

Sanità Calcio:  Peluso, Pezzella, Quarto, Formato, Di Pauli, Mango, Arena, Nuzzolese (82’ Perretti), Barbato (75’ Campese), Di Maio, Marsiglia (68’ Bevilacqua)

A disp: Ascolese, Pelorosso, Palumbo

Allenatore: Cuomo / Vitolo

Arbitro: Diop di Caserta

Angoli: 6-4

Spettatori: 40 circa equamente divisi

Ammoniti: 63’ Andreozzi, 67’ Ranavolo, 70’ Sentenza e 73’ De Finizio (M) 25’ Barbato, 27’ Arena, 51’ Mango, 61’ Di Pauli, 67’ Nuzzolese e 95’ Quarto (S)

Espulso: 80’ allenatore del Manzoni Finizio per proteste (M) e 91’ Peluso (S) per tentata manata ad un avversario a gioco fermo

Reti: 8’ Formato (S) 28’ su rigore Pascucci (M) 74’ su rigore Di Maio (S)

Note: primo tempo senza recupero, secondo tempo 7 minuti di recupero – In seguito all’espulsione di Peluso dal 91’ in porta Formato causa sostituzioni effettuate (S) – Dal 91’ Sanità Calcio in 9 uomini per l’infortunio di Bevilacqua con sostituzioni già effettuate

sanita

Vittoria di carattere, esperienza e gruppo della Sanità Calcio, che s’impone in trasferta per 2 a 1 ai danni del Manzoni, nella gara giocata al “Paudice” di San Giorgio a Cremano, vittoria forse immeritata dei napoletani, infatti, nel primo tempo hanno subito una lezione di gioco dai locali e solo la sfortuna (2 legni) ha impedito al Manzoni di chiudere in vantaggio la prima frazione di gioco, chiusa sul risultato di 1 a 1, nel secondo tempo i vesuviani calano d’intensità per lo sforzo profuso nel primo tempo e vengono puniti nell’ultimo quarto d’ora da un rigore trasformato dal freddissimo Di Maio.Riavvolgendo il film della gara partenza a razzo dei vesuviani , che al 6’ con Borriello colpiscono la traversa , agevolato da un passaggio corto di Formato , l’attaccante ruba il tempo al portiere e lo anticipa con un pallonetto appena dentro l’area , ma la sfera termina sulla trasversale , la riposta dei napoletani è letale , infatti all’8’ Formato , si fa perdonare insaccando di testa da sottomisura centrale una perfetta punzone di Nuzzolese dalla sx , battuta in prossimità dell’area di rigore , il resto della frazione è un monologo dei locali , al 14’ Pascucci colpisce il palo con un bel tiro a giro da centro area dx , il meritato pareggio arriva al 28’ con lo stesso attaccante che realizza un calcio di rigore concesso per un fallo di Arena , l’ultima occasione della prima frazione è per Soria , che al 38’ calcia alto dai 25 metri centrali. Nella seconda frazione il copione non cambia , i locali sfiorano il vantaggio al 62’ con Pascucci , la cui pericolosa punizione dal limite centrale , è deviata in corner da Peluso con uno strepitoso intervento , dopo questo spavento la Sanità Calcio alza il baricentro approfittando anche del logico calo dei locali , ed infatti a sorpresa al 74’ passa in vantaggio con Di Maio abile a realizzare un calcio di rigore concesso per fallo di De Finizio su Barbato , la rete esaspera gli animi , infatti fioccano i cartellini , alla fine si conteranno 10 ammoniti e 1 espulso + l’espulsione dell’allenatore locale. In questo clima di tensione l’unica occasione per i locali arriva quasi allo scadere, esattamente all’89’ quando Soria in spaccata dal vertice basso dx sugli sviluppi di un corner battito da sx calcia alto, nel maxi recupero finale (7 minuti) accenno di rissa con espulsione di Peluso ed infortunio di Bevilacqua che lascia gli ospiti in 9 uomini (e senza portiere di ruolo), ma con grande cuore e compattezza di squadra la Sanità porta a casa i 3 punti imponendosi per 2 a 1.

 

Edgardo Spiezia