CONDIVIDI
arzanese
In un clima commovente e appassionato, l’Arzanese ha festeggiato l’anniversario dei novanta anni di vita. Era il lontano 1924 quando fu istituita la U.S. Arzanese. Da allora, nessun fallimento, nessun cambio di matricola e tante emozioni vissute su campi di mezza Italia. A fare da padrone di casa, il Presidente del circolo di Via Roma, Ferdinando Piscopo, che ha consegnato targhe e diplomi alle vecchie glorie e agli attuali dirigenti, compresi il tecnico Sasà Marra e il Ds Pasquale Costagliola. Non sono mancati aneddoti e ricordi toccanti dei tempi che furono, ma ad tenere banco sono state le parole dell’attuale Amministratore Unico, Salvatore De Vita (nella foto). Il dirigente biancoceleste ha ribadito la forte volontà dei vertici societari di procedere con la domanda di ripescaggio nella Lega Pro unica, confermando le indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi, anche se restano da chiarire alcune situazioni come quella legata al campo sportivo Sabatino De Rosa. De Vita ha informato di un incontro avvenuto nei giorni scorsi con il commissario prefettizio del Comune di Arzano, la dott.ssa Santorufo, che si è detta disponibile al dialogo con la famiglia Serrao per rendere agibile in tempi ristretti l’impianto comunale.
Vincenzo Piscopo
Addetto Stampa Us Arzanese