CONDIVIDI

arzanese

Il primo round tra Arzanese e Tuttocuoio termina a reti inviolate. Uno zero a zero che in realtà sta stretto alla squadra di Marra, capace nella ripresa di andare più volte vicina alla rete con Ripa e Perna. Il pari costringerà i biancocelesti alla sola vittoria in terra toscana, unico risultato che promuoverebbe i campani nella Lega Pro unica ed eviterebbe una retrocessione in Serie D che avrebbe il sapore della beffa dopo l’esaltante cavalcata da gennaio in poi. Il pari ha confermato il grande equilibrio tra queste due formazioni, diverse ma entrambe motivate e decise a lottare sino alla fine.

La prima parte dell’incontro è molto equilibrata. Il Tuttocuoio prova a limitare il raggio d’azione di Giannusa, fulcro del gioco e regista davanti alla difesa della squadra di Marra. La manovra biancoceleste inizialmente sembra risentirne, con gli ospiti molto smaliziati a ripartire grazie all’estro di Salzano, comunque costretto ad uscire nella ripresa per un problema fisico. Dopo una prima mezz’ora bloccata, l’Arzanese riesce ad uscire dalla morsa preparata da Alvini e va vicinissima alla rete con Sandomenico, abile ad inserirsi tra le maglie della difesa nero verde, meno preciso nella conclusione che termina a lato. Nella ripresa l’Arzanese alza ritmo e intensità e la migliore occasione per i padroni di casa capita sui piedi del capocannoniere Ripa che, ben innescato da un instancabile Ausiello, si fa respingere la conclusione dal giovane portiere Bacci, classe ’95 scuola Fiorentina. Al 25’ Marra sostituisce un opaco Sandomenico per Improta che si piazza sul versante mancino. Dopo pochi minuti Ausiello fa spazio a Perna ed è proprio il nuovo entrato a scuotere i biancocelesti con un paio di conclusioni velenose ben controllate dal portiere ospite. Ripa e Perna si trovano a meraviglia, e per l’Arzanese le occasioni fioccano. Alla mezz’ora è però il Tuttocuoio a pungere in contropiede con Rosati, subentrato al claudicante Salzano, che di sinistro impegna seriamente Fiory che conferma l’ottimo momento di forma e smanaccia in corner. Nel finale il gran forcing dell’Arzanese produce qualche buona occasione ancora con Perna che esalta i riflessi di Bacci, ma il risultato non si sblocca. Lo zero a zero rimanda il verdetto finale a sette giorni e lascia ancora la promozione in bilico. All’Arzanese servirà solo la vittoria, in caso di pareggio infatti a passare sarebbe il Tuttocuoio, alla luce della miglior classifica in regular season.

Vincenzo Piscopo

 

Arzanese (4-3-3): Fiory 6.5; Pacini 6.5, Caso 6.5, Polverino 7, Mora 6.5; Ausiello 6.5 (29’ st Perna 6.5), Giannusa 6, Ricci 6 (37’ st Giacinti sv); Mangiacasale 6, Ripa 6.5, Sandomenico 5.5 (25’ st Improta U. 6). A disp.: Sollo, Palumbo, Calabrese, Rizzo. All.: Marra.

Tuttocuoio (4-3-1-2): Bacci 7.5; Arvia 6, Falivena 6.5, Colombini 6.5, Cacelli 6; Giannattasio 7, Pane 6, Zane 6; Salzano 6 (17’ st Rosati 6); Ferrari 5.5 (14’ st Cherillo 6), Colombo 6 (25’ st Di Giuseppe 6). A disp.: Pistolesi, Cardarelli, Colombini, Vecchio Texeira. All.: Ceccomori (Alvini squalif.).

Arbitro: Cifelli di Campobasso 6.5.

Note: Ammoniti Ausiello, Cacelli, Mora, Salzano, Pane, Ricci, Rosati, Giacinti. Recupero 0’ e 5’. Spettatori 1500 circa.

 

 

Vincenzo Piscopo

Addetto Stampa Us Arzanese