CONDIVIDI

Roberto Sica - Marassi

Si deciderà tutto al San Paolo. Il Napoli esce dal Liberty Stadium di Swansea con un pareggio a reti bianche. 0-0 il risultato dopo una gara equilibrata ma sofferta per il Napoli che ha rischiato in più occasioni di subire il vantaggio dei gallesi, salvato dagli interventi di Rafael nel primo tempo e di Reina nella ripresa.

Napoli in campo con una difesa inedita per l’assenza di Fernandez  e l’indisponibilità di Albiol: in campo dal primo minuto  Britos ed Henrique, con il brasiliano al debutto da titolare. In attacco Insigne parte dal primo minuto al fianco di Hamsik e Callejon a supporto di Higuain, che guida l’attacco nonostante i dubbi della vigilia.

 Nella prima mezz’ora partita bella e vibrante con occasioni da una parte e dall’altra: al 2′ gli azzurri sfiorano il gol con un diagonale di Callejon che esce di pochissimo, tre minuti dopo ci riprova  Hamsik che entra in area, controlla e calcia in porta trovando la pronta risposta del portiere Vorm.

Lo Swansea, reagisce immediatamente e Rafael deve volare per togliere dall’angolo una bella conclusione di Dyer. Al 10′ gallesi ancora pericolosi con  Bony che cerca la conclusione dalla distanza , ma il pallone termina fuori alla sinistra di Rafael.

Lo Swansea a tratti mette alle corde il Napoli e al 22′ sfiora ancora il gol dopo una ripartenza veloce di Bony che evita Britos e cerca la porta trovando la grande risposta di Rafael che ipnotizza l’attaccante salvando ancora la porta azzurra.

 Nel finale di tempo i gallesi vanno per due volte vicini al vantaggio, al 40′ con un colpo di testa di Williams , che da buona posizione manda alto, poi, al 43′ Routledge sfiora ancora il vantaggio con un tiro a giro dal vertice sinistro dell’area del Napoli, ma ancora Rafael devia in angolo.

Nei minuti finali il portiere brasiliano,  protagonista del primo tempo, si infortuna al ginocchio e nella ripresa lascia spazio allo spagnolo Pepe Reina.

 Nel secondo tempo il Napoli sembra iniziare la gara con il piede giusto e al 49′ Higuain ha subito sul piede una grande occasione per sbloccare il risultato, ma la conclusione dell’argentino termina alta.

La gara si vivacizza a metà ripresa, prima con una bella azione di Callejon che non inquadra la porta difesa da Vorms, poi  al 66′ si rivede lo Swansea con un colpo di testa di Williams che vede negarsi il vantaggio da un autentico miracolo di Pepe Reina, che dieci minuti dopo salva ancora la porta azzurra volando a deviare un tiro a giro di Routledge .

Il Napoli, nonostante i cambi, con l’ingresso in campo di Mertens e Pandev al posto di Insigne e Higuain, non riesce a dare una svolta alla gara e la squadra di Benitez contiene le offensive dello Swansea nel finale portando a casa un prezioso pareggio.

Al San Paolo gli azzurri dovranno necessariamente vincere per passare il turno. Resta un pizzico di amarezza per non aver concretizzato le occasioni create e di non aver sfruttato le ripartenze , ma emerge un dato importante riguardante la difesa, che nelle ultime quattro gare giocate tra campionato, coppa Italia ed Europa League, ha subito soltanto un gol. Tra una settimana al San Paolo per passare il turno sarà importante non prenderne, ma la cosa fondamentale per continuare il sogno Europa League sarà soltanto la vittoria.

Roberto Sica