CONDIVIDI
mundial-dimenticato

La storia è piena di bivi. Ma una volta imboccata una via non c’è possibilità di tornare indietro. Insomma, questa disciplina non si fa con i se e con i ma. Possiamo solo ipotizzare come sarebbe cambiato il mondo se Napoleone avesse vinto a Waterloo o se Annibale si fosse deciso ad assediare le mura di Roma. Ma si tratta soli di opinioni, teorie e ipotesi che cozzano contro una parete liscia, vischiosa e quindi non scalabile: la realtà storica.

LA FANTASIA- La realtà storica esiste anche nello sport e – di conseguenza- anche nel calcio. Dalle partite a calcetto del giovedì sera alle finali di Champions. Quante volte avremmo voluto riscrivere il finale di una gara? Magari spostare di un paio di cm più in là il palo, alzare un po’ la traversa o cambiare angolo di tiro dopo un errore dal dischetto? Tante, ma senza esito. Così siamo condannati a non poter cambiare il naturale corso degli eventi e a vivere nel dubbio.

SORIANO- Eppure un modo ci sarebbe per beffare il destino. E’ la fantasia, un pertugio segreto che si apre nella parete severa della realtà storica. E’ quell’ingrediente che ha stimolato la creatività degli uomini sin dalla notte dei tempi e che ha fatto scrivere a Osvaldo Soriano queste due righe:” I mondiali di calcio del 1942 si sono disputati in Patagonia”. Si, il mundial annullato, quello mai disputato per la seconda guerra mondiale. Ma per qualcuno quelle due righe sono state uno stimolo ad approfondire l’argomento.

IL MUNDIAL DIMENTICATO-E’ nato così il mockumentary (un genere che combina eventi reali e fittizi mediante un linguaggio documentaristico) il Mundial dimenticato – la vera incredibile storia dei mondiali di Patagonia del 1942. La regia è di due cineasti italiani Lorenzo Garzella e Filippo Macelloni e il film è stato accolto bene dalla critica che ha lodato la sceneggiatura, l’originalità del racconto e quel giusto di mix di storia, leggenda e fantasia, un tratto distintivo del calcio di una volta. Una dimensione che lo sport più bello del mondo ha perso da tanto tempo.