CONDIVIDI

napoli 1

Il Napoli schianta la Sampdoria con un umiliante 2-5 e stabilisce il nuovo record delle gare vinte e dei punti totalizzati in trasferta. Nella giornata dell’accorato saluto del popolo blucerchiato allo zio Vujadin Boskov,e delle speranze appese a un filo per la sorte di Ciro Esposito,una spensierata partita di fine stagione si trasforma in una gara divertente e spettacolare. Benitez stupisce tutti e opta per una difesa inedita con Mesto centrale al posto di Albiol,in coppia con Fernandez e sui lati spazio a Reveillere sulla sinistra e Maggio sulla destra. In attacco il tecnico spagnolo concede una grande opportunità in vista del futuro a Zapata,schierato titolare come unica punta al posto di Higuain. I blucerchiati,invece,vogliono chiudere in bellezza davanti al proprio pubblico ragion per cui l’11 che affronta i partenopei è il migliore che Mihajlovic avesse potuto assemblare con il trio formato da Gabbiadini,Eder e Soriano alle spalle di Maxi Lopez.

Il primo tempo è giocato a viso aperto dalle due squadre in campo. Al 13′ minuto il Napoli si salva: Soriano non capitalizza una mostruosa palla gol e da solo in area di rigore manda clamorosamente a lato. Rispondono allora gli uomini di Benitez che su azione da calcio d’angolo trovano l’1-0: Fiorillo si supera sulla torsione aerea di Fernandez ma non può nulla sul tap-in vincente di Duvan Zapata che porta in vantaggio i partenopei. Passano 7 minuti e Insigne conferma il suo ottimo stato di forma battendo Fiorillo dal limite, con un perfetto destro sotto la traversa. Dal limite anche il gol del momentaneo 2-1 di Eder, che al 30° piazza la palla alle spalle di Reina. Al 32° la terza rete azzurra, con Callejon, che su punizone batte un incerto Fiorillo,siglando il suo 14° sigillo in campionato, 19° stagionale.

Nella ripresa parte fortissimo la Samp con Gabbiadini che serve sullo scatto in profondità Maxi Lopez,provvidenziale l’uscita di Reina. Sul ribaltamento di fronte gli azzurri chiudono il match: Zapata va via sulla destra e mette in mezzo dove Hamsik mette il piede per il poker degli ospiti e torna al gol dopo una lunghissima astinenza. La quinta rete arriva al 16′ grazie ad uno spunto di Callejon deviato alle spalle di Fiorillo da Mustafi nel tentativo di anticipare Zapata. Nell’ultima mezz’ora gli uomini di Benitez si limitano a controllare un match ben giocato senza correre rischi in fase difensiva. Nel finale è Wszolek a mettere il sigillo finale alla gara con una prodezza che non da scampo al subentrato Doblas.

Il Napoli batte dunque la Sampdoria per 5-2 conquistando la decima vittoria in trasferta in campionato,record per la società azzurra, e realizzando il 99esimo gol stagionale in tutte le competizioni disputate,grazie ad una splendida prestazione dell’attacco, per la prima volta in rete con tutti e quattro gli attaccanti titolari schierati da Benitez: Zapata, Insigne, Callejon e Hamsik.

Francesco Carbone