CONDIVIDI

Il cordoglio della SSC Napoli e il ricordo di Fabio Pecchia: sono addolorato, era una persona straordinaria

Il mondo del calcio piange la morte di Vujadin Boskov grande protagonista del calcio mondiale sia come giocatore che allenatore.

Boskov era nato il 16 maggio del 1931 a Novi Sad ed è scomparso all’età di 82 anni. In carriera è stato prima tecnico della Jugoslavia e poi ha guidato grandissimi Club quali Feyenoord, Real Saragozza e Real Madrid.

A metà degli anni 80 ha cominciato ad allenare in Italia, prima l’Ascoli e poi la Sampdoria con la quale conquistò lo scudetto nella stagione 1990/91. Boskov è stato anche tecnico del Napoli per due stagioni dal 1994 al 1996.

Propio in quel Napoli giocava Fabio Pecchia, attuale vice allenatore azzurro che lo ricorda con commozione:

E’ una notizia che mi addolora molto. Ero particolarmente legato a Boskov, con lui avevo un grandissimo feeling. Prima di essere un bravo allenatore era soprattutto una persona straordinaria”

“Fu lui a mettermi il soprannome di “avvocato”, cominciò a chiamarmi così dopo che avevo superato i primi esami“.

 

Il Presidente Aurelio De Laurentiis, i dirigenti, Rafa Benitez ed il suo staff tecnico, la squadra e tutta la SSC Napoli esprimono profondo cordoglio e si stringono attorno alla famiglia Boskov per la scomparsa dell’indimenticabile Vujadin.

fonte SSC Napoli