CONDIVIDI

Al termine della gara del Friuli tra Udinese e Napoli i due tecnico sono intervenuti in sala stampa.

Primo a parlare il tecnico dei friulani. Francesco Guidolin:

Guidolin

“Oggi abbiamo cambiato modulo di gioco. Non mi sento di richiamare i miei ragazzi. Cambiare modo non é facile. Siamo stati un poco guardinghi. poi siamo stati bravi. In particolare Pinzi che é andato a conquistare palla e a dare entusiasmo ad un gruppo di ragazzi ed abbiamo conquistato il pareggio meritato.

Quest’anno arriviamo nel gruppo e non riusciamo ad arrivare davanti. Dobbiamo provare a dare nuovi stimoli e cambiare modulo può essere uno dei modi per farlo.

Abbiamo tenuto modo del sistema di gioco del. Napoli, ma la squadra così può funzionare. Anche Muriel può fare l’esterno di un attacco così. Bisogna lavorarci e io è la mia squadra lo stiamo facendo.”

Oltre a cambiare i sistemi di gioco vogliamo dare maggiore spazio a ragazzi che non ne hanno avuto tantissimo. Muriel ha giocato, ma proviamo a dargli un po’ di continuità. Ho parlato con Totó ed é andato tranquillamente in panchina a tifare per i compagni in campo.”

Il tecnico del Napoli Rafa Benitez ha così commentato il pareggio degli azzurri al Friuli:

Benitez udì-nap

“Credo che questo alla fine spiega un po’ dove siamo. Siamo in una situazione di classifica buona regaliamo un gol e soffriamo quando non dobbiamo farlo.

Su Callejon: “Aspetto ancora lui fino alla fine. Avevo detto che poteva realizzare 15-20 gol e aspettiamo ancora la fine della stagione.”

Abbiamo ancora quattro gare da giocare, loro devono ancora giocare, aspettiamo é vediamo, poi dobbiamo giocare contro l’Inter e abbiamo la finale contro la Fiorentina.

É una questione di tempo, dobbiamo lavorare ed avere l’atteggiamento giusto partita dopo partita.Un pareggio a Udine prima sembrava un successo, adesso la vediamo come una sconfitta.E’ una questione di mentalità che dobbiamo migliorare gara dopo gara e anche in campo dobbiamo capire che ogni palla é importante.
L’atteggiamento della squadra e stato buono. Abbiamo fatto quello che dovevamo fare. A parte qualche episodio che non è andato bene. Abbiamo regalato qualcosa. Dobbiamo migliorare questo e prepararsi bene per la partita con l’Inter. Per puntare in alto dobbiamo fare più cose.

Ancora oggi abbiamo giocatori in panchina e giocatori che non avevamo oggi qual l’altro giorno Higuain ha fatto tre reti, attraversa un buon momento e oggi non era qua.

La sensazione che loro ripartivano era più per errori nostri che per un buon gioco loro. Oggi il Napoli ha fatto quello che doveva fare fino ad un certo punto e poi é mancato. La crescita e la mentalità é di saper reagire se facciamo un errore.

Io non ho parlato dell’arbitro durante tutto l’anno, gli episodi sono li e li potete vedere. Chiaramente qualcosa non mi é piaciuto. Giudicate voi.”

Roberto Sica