CONDIVIDI

Il tecnico azzurro: dovevamo vincere per consolidare la classifica, la squadra ha dato segnali importanti

benitez_napoli_champions

“Mi è piaciuta la reazione della squadra, abbiamo dato segnali importanti”. Rafa Benitez analizza con lucidità il successo del Napoli sulla Lazio. Gara spettacolare e ricca di emozioni…

“All’inizio non abbiamo avuto la giusta intensità, poi in campo si è visto l’atteggiamento che ho chiesto ai ragazzi. La squadra ha saputo risalire al gol della Lazio, abbiamo rimontato e segnato quattro gol. Credo che abbiamo fatto ciò che dovevamo fare per conquistare la vittoria”.

“Certamente c’è da migliorare l’attenzione in fase difensiva, ma se troviamo l’equlibrio giusto si vedono i risultati. Ho messo dentro alcuni giocatori più freschi, anche perchè dopo Parma avevo bisogno di risposte e segnali e sono arrivati entrambi. Oggi dovevamo consolidare il terzo posto per poi poter guardare al futuro”.

Albiol ha avuto problemi? “Sì, credo che abbia accusato qualcosa in campo, forse sintomi di un virus. L’ho tolto nel primo tempo perchè l’ho visto in difficoltà. Una partita non positiva ci può stare se consideriamo che Raul avrà fatto diecimila interventi decisivi in difesa in questa stagione”.

Oltre alla prima tripletta di Higuain si è visto un Mertens assolutamente imprendibile: “Dries lo conosco bene, so quello che sa fare e so che in Italia deve imparare bene anche la fase difensiva. Lo sta facendo e poi quando spinge ha una qualità enorme. E’ un professionista esemplare e può ancora crescere”.

“Oggi ha segnato tre gol Gonzalo, una bellissima rete Dries ed abbiamo vinto vedendo anche spettacolo. Io dico sempre che al successo ci si può arrivare sia attraverso la fase difensiva e sia quella offensiva. Ciò che conta ed è sempre stato decisivo nelle mie squadre è l’eruilibrio. E su questa strada possiamo trovarlo sempre con maggiore continuità”

Fonte S.S.C.NAPOLI