CONDIVIDI

napoli_higuain_getty

Il Napoli espugna l’Olimpico di Torino 1-0 e aggancia momentaneamente la Roma al secondo posto. A decidere il match il Pipita Higuain che allo scadere risolve la partita.
Benitez deve fare a meno di Maggio dopo il problema di giovedì col Porto e si affida a Reveillere sulla fascia destra. In attacco panchina per Insigne e Pandev con fiducia per Hamsik.
Ventura sorprende tutti lasciando in panchina Cerci e Immobile lanciando in attacco Meggiorini e Barreto.
Nel primo tempo gli azzurri sono inesistenti in fase offensiva con tanti errori di impostazione e poca reattività nel pressing. Il Torino attende il Napoli rendendosi pericoloso in contropiede. Meggiorini lanciato da El Kaddouri mette in difficoltà Reina con un bel destro. Poco dopo Bovo calcia dai 35 metri colpendo l’incrocio dei pali mettendo i brividi ai tanti tifosi del Napoli accorsi all’Olimpico di Torino.
Nel secondo tempo il tema della partita non cambia e il Torino attende il Napoli per poi ripartire in contropiede. Le azioni pericolose però sono sempre granata. Al 10′ Meggiorini timbra di nuovo il palo su un bellissimo inserimento tra i due centrali del Napoli. Il Toro si gioca le carte Immobile e Cerci e arriva subito la grande occasione. Berhami perde palla a centrocampo e Immobile solo davanti al portiere sbaglia clamorosamente. Sembra una partita destinata al pareggio ma allo scadere ecco il lampo azzurro: lancio di Inler, Higuain supera Glik e infila Padelli facendo esplodere il settore ospiti dello stadio Olimpico. Per il Napoli è una vittoria importante per il carattere e la voglia di soffrire della squadra di Benitez anche se il gioco espresso dagli azzurri non soddisfa ancora.
Luigi Iervolino