CONDIVIDI

marra arzanese

L’Arzanese coglie la seconda vittoria consecutiva e prosegue nella rimonta playout. Le 5 lunghezze dagli spareggi sono un distacco non da poco, ma con il potenziale offensivo espresso in questo girone di ritorno dalla società dei Serrao, a sette gare dal termine tutto è ancora possibile.

Contro la Vigor Lamezia è stata una gara equilibrata tra due compagini che hanno lottato per la vittoria senza risparmiarsi. Alla fine ha prevalso la voglia di vincere dei biancocelesti, bravi a reagire al gol di Giampà arrivato dopo appena 11’ di gioco, e apparsi più affamati dei calabresi soprattutto nella ripresa.

Per la prima volta nella stagione, i ragazzi di Marra sono riusciti a completare una rimonta che dà continuità dopo la bella vittoria di Castel Rigone di sette giorni fa. L’undici campano era lo stesso della trasferta in terra umbra, con l’innesto di Patti in difesa al posto di Palumbo. In attacco tridente con Mangiacasale e Sandomenico sugli esterni ad assistere Ripa, schierato punta centrale.

L’inizio è tutto firmato Lamezia, con Giampà lesto a raccogliere la corta respinta di Caso e a fulminare Fiory con un destro potente da centro area.

La reazione dell’Arzanese non si lascia attendere, e al 17’ è già uno a uno. L’azione è tutta in verticale, con Ripa che serve Sandomenico con un bel tocco di prima. L’esterno si invola sulla sinistra e torna al gol con la maglia biancoceleste dopo il prolifico bottino dello scorso campionato. Una rete che restituisce nuova linfa ai campani, tornati in campo nella seconda frazione con un piglio decisamente migliore degli avversari.

Il predominio si tramuta in vantaggio però solo dopo mezz’ora, quando è Mangiacasale ad approfittare di un errato disimpegno dalla destra e ad offrire a Ripa un pallone d’oro che il bomber arzanese spedisce in rete firmando il tredicesimo centro stagionale. Una rete decisiva, che consacra definitivamente l’attaccante come uno dei centravanti più forti della Lega Pro.

In precedenza, era stata fortissima la pressione degli uomini di Marra, andati più volte vicini alla rete prima con Patti, che sugli sviluppi di un corner era stato fermato solo dall’ottimo Piacenti, poi con Mora che con un gran tiro da fuori area aveva impegnato seriamente l’estremo difensore lametino. A spianare la strada verso il già meritato successo, l’espulsione al 20’ di Giampà per doppio giallo.

Una vittoria meritata per i padroni di casa, che sembrano finalmente sbloccati soprattutto a livello mentale. Se questa è l’Arzanese, nelle restanti sette partite ci sarà da divertirsi.

Arzanese (4-3-3): Fiory 6.5; Rizzo 6.5, Caso 6, Patti 6.5, Mora 7; Ausiello 6.5 (22’ st Improta U. 6), Calabrese 6, Giacinti 6 (7’ st Giannusa 6); Mangiacasale 7 (44’ st Palumbo sv), Ripa 7.5, Sandomenico 7. A disp.: Sollo, Ricci, Ventre, Perna. All.: Marra.

Vigor Lamezia (4-3-3): Piacenti 7; Rapisarda 5.5, Strumbo 5.5, Gona 5.5, Rondinelli 5; Giampà 5.5, Romano 5.5 (25’ st Meucci 6), Scarsella 5.5; Zampaglione 6.5 (32’ st Mangiapane 6), Del Sante 5 (32’ st Tozzi sv), Longoni 6.5. A disp.: Bibba, Malerba, D’Amico, Padulano. All.: Costantino.

Arbitro: Di Martino di Teramo.

Marcatori: 11’ pt Giampà, 17’ pt Sandomenico, 30’ st Ripa.

Note: Espulso al 20’ st Giampà per doppia ammonizione. Ammonito Mora. Spettatori 350 circa. Recupero 1’ e 5’.

Addetto Stampa Us Arzanese