CONDIVIDI
Inler (Foto: web)

Inler (Foto: web)

Il Napoli approda agli ottavi di finale di Europa League battendo 3-1 lo Swansea al San Paolo grazie ai gol di Insigne, Higuain e Inler. Ora agli ottavi il Napoli affronterà il Porto.
Benitez decide di puntare su Insigne e Henrique lasciando in panchina Mertens e Fernandez. Lo Swansea si presenta a Napoli sempre con l’ivoriano Bony con Emnes a supporto.
Il Napoli parte bene e si rende subito pericoloso con Higuain ma il suo tiro a giro finisce largo. Brivido al 9′ quando Emnes con uno scavetto supera Reina ma Albiol spazza sulla linea. Pochi minuti dopo e il Napoli passa in vantaggio: Insigne supera Vorm con un delizioso pallonetto e porta il Napoli in vantaggio. Dopo il gol il Napoli si addormenta come contro il Genoa e inizia a subire il gioco dei gallesi. Prima della mezz’ora arriva la doccia fredda per gli azzurri: De Guzman lanciato da Bony supera Reina con un diagonale e fa cadere il silenzio al San Paolo. Rischia di crollare quando Bony supera Henrique ma il suo tiro è debole e Reina può bloccare.
Nel secondo tempo il Napoli non riesce a rendersi pericoloso e la situazione diventa pericolosa per gli azzurri con lo Swansea pericoloso in contropiede. L’inserimento di Hamsik e Mertens cambiano il volto degli azzurri. Al 78′ esplode il San Paolo: su un cross di Mertens Higuain supera Vorm e porta di nuovo la qualificazione dalla parte del Napoli. Gli ultimi dieci minuti sono una vera sofferenza per il Napoli con lo Swansea che fa pressione fuori l’area partenopea. Miracoloso Reina quando si supera su un colpo di testa di Bony. Negli ultimi minuti il Napoli non chiude il match con una serie di errori davanti alla porta: prima Higuain spara sul difensore a porta vuota, poi Hamsik non riesce a dribblare il portiere gallese. Al 93′ arriva il gol della sicurezza: Inler solo davanti al portiere gonfia la rete e fa tirare un grande sospiro a tutti.
Luigi Iervolino