CONDIVIDI

image

Un Napoli grandissimo vola in finale di Coppa Italia battendo 3-0 la Roma di Garcia. Per gli azzurri ora la finalissima di Roma il 3 o il 7 Maggio all’Olimpico di Roma contro la Fiorentina.
Benitez schiera la miglior formazione possibile e lascia in panchina Insigne e Pandev lanciando dal primo minuto Mertens e Callejon.
Garcia fa turnover e lancia dal primo minuto Bastos e Destro lasciando in panchina Maicon e Totti.
Nelle ore che precedono il match arriva una notizia fantastica per il popolo azzurro: allo stadio San Paolo sta arrivando Maradona. Lo stadio San Paolo si prepara ad accogliere il suo re con un clima caldissimo. La partita inizia con un grande spavento: Destro sbaglia un facile tap-in grazie ad un intervento fondamentale di Albiol aiutato da Reina. Dopo la grande paura il Napoli comincia a giocare e a schiacciare la difesa giallorossa. Al 32′ il Napoli trova il vantaggio: cross perfetto di Maggio e colpo di testa di Callejon. Esplode il San Paolo. Lo stadio rischia di venire letteralmente giù pochi minuti dopo quando Hamsik prova il gol della vita tirando da oltre 40 metri ma il suo tiro finisce di poco sopra la traversa.
Nell’intervallo il San Paolo diventa incandescente quando entra Diego Armando Maradona salutato da un boato vero e proprio.
I giocatori del Napoli capiscono il momento ed entrano in campo come demoni. In cinque minuti il Napoli segna due volte: prima Higuain che raccoglie una spizzata e gira in rete e poi Jorginho,lanciato a rete perfettamente da Mertens, infila l’incolpevole De Sanctis. I cinquantamila del San Paolo sono in festa e cantando a squarciagola insieme a uno scatenato Maradona seduto vicino a De Laurentiis. Dopo il terzo gol il Napoli gestisce il risultato e alla Roma saltano i nervi. Ne fa le spese Strootman che reagisce dopo un fallo commesso applaudendo l’arbitro Rocchi che lo espelle. Finisce tra canti per Diego e per tutta la squadra azzurra. A Maggio, il Napoli cercherà il suo quinto acuto in Coppa Italia dopo il successo del 2011.
Luigi Iervolino