CONDIVIDI

image

Rafa Benitez ha parlato in conferenza stampa a Castelvolturno in vista della semifinale di Coppa Italia contro la Roma. Mister Rafa ha parlato dell’importantanza della sfida contro la Roma, dei dubbi sul turn over applicato a Bergamo, del calo nei risultati dell’ultimo mese e, infine, del mancato inserimento di Jorginho nella lista Uefa.
“Domani mi aspetto di vedere un Napoli carico. Non dobbiamo fare calcoli, l’obiettivo dev’essere far gol. Loro sono riposati, è una realtà, non una scusa. Nonostante la forza noi possiamo far bene”.
Sulla rottura di rapporto tra Benitez e De Laurentiis, il tecnico spagnolo ha risposto:”Il presidente è una persona intelligente, sa dove siamo e dove vogliamo arrivare. Gli ho mandato un messaggio, cose normali”.
Siamo tutti dispiaciuti, è normale quando si perde, ma siamo concentrati sulla Roma”.
Sul turn over di. Bergamo :”Dobbiamo gestire la rosa, se vogliamo essere pronti per tutta la stagione. Dobbiamo gestire l’impegno dei giocatori. Dobbiamo essere uniti, lavorare ancora di più e ripetere le cose buone che abbiamo fatto vedere durante l’anno”.”Come mi spiego il calo in campionato? Noi abbiamo avuto 5 infortunati, tutti importantissimi.
Non 2, ma 5 a lungo termine. Non è una scusa, ma la realtà. Non l’ho mai detto e sono convinto che faremo bene lo stesso”.
Perchè Jorginho non è presente nella lista UEFA:” La regola dice che si possono cambiare tre giocatori. Armero è andato via, ci sono problemi con Mesto e Zuniga, quindi abbiamo inserito Ghoulam e Reveillere. È andato via Cannavaro e quindi c’è bisogno di un altro difensore centrale. A centrocampo rientra Behrami. Se avessi fatto altre scelte avrei rischiato di restare corto. Ero obbligato”.
Luigi Iervolino