CONDIVIDI

1512159_10201951436561782_158013209_o (1)

 

È un Rafa Benitez tranquillo e sereno quello presentatosi stamattina a Castelvolturno per la consueta conferenza stampa pre-partita. L’allenatore spagnolo ha chiarito le voci sull’infortunio di Berhami, ha parlato di mercato e ha elogiato il Verona.

Benitez ha cominciato parlando delle condizioni della sua squadra, del rientro di Hamsik tra i convocati e della crescita continua che la squadra azzurra deve fare:” Il bilancio oggi è molto positivo, poi si vedrà alla fine. Poi non tutto dipende da noi. Se c’è una squadra che va più forte di te, bisogna migliorare e provare ad andare più veloce. E’ come una corsa di Formula 1. Se c’è un percorso con molte curve si può approfittare ma quando arriva il rettilineo chi ha la macchina più attrezzata e potente vince. La mia esperienza in Premier mi ha fatto capire che vincevano sempre il campionato le squadre col fatturato più alto. Così va anche in Italia, in Spagna e in Germania. Ciò che io voglio è che il Napoli sia stabilmente tra le squadre top, per poter esserci sempre nella lotta al vertice. L’esempio è il Valencia. In Spagna vincono sempre Real e Barcellona. Quando loro non ci riuscirono noi col Valencia vincemmo due scudetti. Se cadono le squadre più potenti economicamente noi dobbiamo essere pronti ad approfittarne”.

”Per noi il mercato più importante sarà il pieno recupero di Hamsik, di Zuniga, Mesto e Behrami. Ora Marek è pronto e ci darà una grande mano sia in fase di attacco che di centrocampo. Noi siamo una squadra che punta molto sulla qualità e in questi mesi non è stato facile fare a meno di uomini così importanti. Per questo dico che i nostri migliori acquisti saranno i rientri dei nostri calciatori che sinora sono rimasti fuori”.

Su Berhami, Benitez ha voluto essere molto chiaro: “Behrami ha un problema al piede ed ha lamentato dolori anche durante le vacanze di Natale. Noi cercheremo un responso di uno specialista e poi di comune accordo decideremo il da farsi. Tra noi è tutto chiaro. Abbiamo fatto tutto ciò che c’era da fare e adesso aspettiamo l’esito per trovare la soluzione migliore. Valon è un ragazzo intelligente, insieme a lui abbiamo voluto l’opinione di un ulteriore specialista per risolvere l’infortunio. Lunedì ci sarà la visita e poi saremo sicuri al cento per cento su come procedere affinchè recuperi al meglio”.

Chiusura dedicata al Verona. Una partita temuta sia per l’ambiente che per il valore della squadra scaligera: “Il Verona è una squadra che sta facendo benissimo, lo dice la classifica ma anche ciò che stanno esprimendo in campo soprattutto in casa. Hanno qualità, velocità, sanno ripartire bene e cercano di sfruttare le qualità di Toni in attacco. Noi sappiamo in cosa sono bravi e cercheremo di fare il massimo soprattutto per preparare la partita secondo la nostra mentalità e la nostra idea di gioco”.

Luigi Iervolino