CONDIVIDI
Francesco Ingenito- Higuain

Meglio di lui solo Higuain e Nordhal. Poi sulla piazza d’onore c’è lui: Francesco Ingenito. L’attaccante napoletano è stato ed è ancora oggi una leggenda a Somma Vesuviana. Con la maglia della Viribus Unitis segnò 34 gol nella stagione 2001-2002.

SUDORE-D’accordo era il campionato di Serie D: pochi riflettori, in compenso tanta polvere. Ma 34 gol su 32 partite giocate sono un record. Ecco perchè Ingenito è riuscito a entrare nella storia. Bomber per vocazione e non per professione( soltanto qualche stagione in C2 in carriera), lo scugnizzo partenopeo si è tolto lo sfizio di fare meglio di Angelillo. Mica male. Anche perchè fino al 99-2000 lavorava in un negozio di materiale elettrico.

IN STRADA- Insomma, Ingenito ha dovuto guadagnarsi tutto con il sudore della fronte. Già da bambino. A differenza degli altri calciatori non ha frequentato un settore giovanile. Anche se è stato il tecnico dell’Internapoli Costantino a notarlo quando aveva 13 anni e giocava a pallone in strada. Le porte erano improvvisate: due pietre a far da montanti. Eppure, anche senza montanti, Ingenito non sbagliava un colpo.

Dopo tanta trafila nelle serie minori, Ingenito è riuscito a giocare anche tra i professionisti. Tuttavia non con lo stesso rendimento. Ma non è un rimpianto. Il suo sogno lo ha coronato. Ha segnato anche lì.