CONDIVIDI

20130228-111909

Il Napoli non riesce a dare continuità alla vittoria di Roma e pareggia 3-3 contro una buonissima Udinese. Questo risultato rispecchia e mette in risalto i problemi della squadra di Benitez.

Il Napoli scende in campo con una formazione nuova, soprattutto nel reparto arretrato con gli inserimenti di Reveillere, Rafael e Fernandez. L’Udinese senza Di Natale e Muriel si affida a due ragazzini di talento come B.Fernandes e Nico Lopez. La prima mezz’ora di gioco è bloccata: le due squadre si affrontano a centrocampo e le emozioni latitano. Su un calcio d’angolo al 38’ il Napoli passa in vantaggio con Pandev che raccoglie la sponda di Fernandez e infila Brkic. Passano due minuti e il macedone raddoppia: azione strepitosa di Higuain che supera due avversari e mette la palla al centro, Pandev si gira e calcia perforando ancora il portiere serbo. Sembra una partita in discesa ormai, ma allo scadere del primo tempo un autogol di Fernandez riapre il match e manda le squadre al riposo sul 2-1.

La ripresa si apre con un Napoli arrembante che mette alle strette l’Udinese. Al 25’ la doccia fredda: errore di Inler che lancia il contropiede bianconero; Bruno Fernandes calcia da oltre 20 metri beffando Rafael con una traiettoria strana; 2-2! Nemmeno un minuto e gli azzurri sono di nuovo in vantaggio: ancora Higuain trascina su di se tutta la difesa dell’Udinese lasciando lo spazio a Dzemaili che mette in rete il passaggio del Pipita. Il gol invece di dar fiducia al Napoli, rafforza l’Udinese che riparte ancora una volta. All’81’ su un calcio d’angolo i bianconeri raggiungono il pari. Un pasticcio della difesa napoletana permette a Basta di arrivare per primo sul pallone e di infilare un incerto Rafael. Negli ultimi minuti il Napoli prova ad attaccare ma in maniera troppo confusionaria. Anzi rischia tantissimo quando Maicousel si invola verso la porta e solo un grandissimo Maggio evita il gol del KO. La partita, dopo quattro minuti di recupero termina sul risultato finale di 3-3. Per il Napoli c’è tanto lavoro da fare. Questa squadra è troppo traballante dal centrocampo in giù. Forse questo pareggio segna la fine del sogno scudetto: non per i punti di distacco dalla Juventus (+8) ma per i problemi evidenziati dal Napoli visto oggi.

Il Tabellino

Napoli-Udinese 3-3

Marcatori: 38′ e 41′ Pandev , 46′ aut. Fernandez , 25′ st Bruno Fernandes (U), 26′ st Dzemaili , 35′ st Basta

Napoli (4-3-2-1): Rafael; Maggio, Fernandez, Albiol, Reveillere (36′ st Armero); Inler, Dzemaili (33′ st Behrami); Insigne, Pandev (29′ st Mertens), Callejón; Higuain A disp: Reina, Colombo, Cannavaro, Uvini, Bariti, Radosevic, Zapata. All: Benitez

Udinese:(4-3-2-1): Brkic; Heurtaux (23′ st Maicosuel), Danilo, Domizzi, Gabiel Silva; Basta, Allan, Lazzari; Pereyra, Bruno Fernandes (39′ st Naldo); Nico Lopez (36′ st Zielinski) A disp: Kelava, Scuffet, Bubnjic, Badu, Mlinar, Douglas, Jadson, Merkel, Widmer, Pinzi, Maicosuel. All: Guidolin.

Luigi Iervolino