CONDIVIDI

Al Bentegodi il Napoli di Sarri batte il Chievo 1-3 grazie alle reti di Insigne e Hamsik nel primo tempo e il gol di Zielinki nella ripresa. Grande reazione dopo la sconfitta di Madrid in Champions.
Il Napoli si schiera con Reina tra i pali. In difesa Ghoulam, Maksimovic, Koulibaly e Hysaj. A centrocampo Jorginho, Allan e Hamsik. In attacco Callejon, Insigne e Pavoletti.
Primi minuti subito con un Napoli pimpante. Al 6′ la punizione di Insigne sfiora il palo alla destra di Sorrentino. Il Napoli risente delle fatiche di champions e sbaglia vari appoggi. Un errore di Insigne lancia il contropiede del Chievo concluso da Inglese ma Reina si distende e para. Nel momento più difficile il Napoli passa: Insigne rientra e con un tiro a giro batte Sorrentino per il vantaggio degli azzurri. Dopo pochi minuti il Napoli raddoppia: pasticcio difensivo tra Izco e Sorrentino, il pallone arriva nei piedi di Hamsik che non sbaglia e porta gli azzurri sul 2-0. Nel finale di tempo conclusione dal limite di Insigne ben bloccata da Sorrentino.
Nel secondo tempo Chievo all’arrembaggio con il neo ingresso di Meggiorini. Proprio l’attaccante del Chievo va vicino al gol ma Maksimovic si immola sul tiro e salva il risultato. Il campo si apre e per il Napoli arriva il gol del 3-0: Insigne serve Zielinski che dal limite batte Sorrentino per il tris azzurro. Il ritmo della partita scende e le occasioni latitano. Al 25′ torna in campo Milik che prende il posto di Pavoletti. Passa un minuto e il Chievo accorcia: liscio di Koulibaly che manda in porta Meggiorini che non sbaglia per il 3-1. Il gol dei clivensi anima la partita e le bocche di fuoco del Chievo ma Maksimovic è miracoloso in ben due situazioni. Al 40′ grande occasione da gol per Milik che non arriva sul cross di Callejon. Dopo 3 minuti di recupero Irrati decreta la fine del match e la vittoria del Napoli. Sabato al San Paolo arriva l’Atalanta, rivelazione del campionato, alle ore 18.