CONDIVIDI

Un brutto Napoli impatta 1-1 al San Paolo contro il Palermo. La squadra del Napoli non approfitta della sconfitta della Roma, per arrivare al secondo posto in classifica. Un match da Assedio continuo da parte del Napoli che però, non porta al ribaltone.

Il Napoli si schiera con Reina tra i pali. Ghoulam, Albiol, Maksimovic e Hysaj in difesa. A centrocampo Jorginho, Allan e Hamsik. In attacco Insigne, Mertens e Callejon.
Parte male il Napoli che dopo 5 minuti va sotto: pennellata di Pezzella per Nestorovsky che di testa batte Reina per il vantaggio a sorpresa del Palermo. Dopo un minuto, occasione clamorosa per Callejon che da due passi alza sopra la traversa. Al 10′ ancora occasione per il Napoli con Mertens che colpisce la traversa. Il Napoli insiste e si infiamma il San Paolo con Posavec protagonista di due interventi su Callejon e Mertens.
Nel secondo tempo subito Napoli all’attacco con Mertens ma Posavec si allunga e devia in angolo. All’ 11′ è ancora il portiere palermitano a dire di no a Insigne. Sarri prova a cambiare togliendo Allan e Jorginho inserendo Pavoletti e Zielinski. Al 20′ il muro del Palermo cade: tiro innocuo di Mertens ma Posavec liscia clamorosamente e la palla finisce in rete per il pareggio del Napoli. Posavec si riscatta al 30′ su un tiro fortissimo di Zielinski. L’estremo difensore ospite è superlativo al 36′ sul diagonale di Hysaj. Al 44′ il Palermo rimane in 10 per l’espulsione diretta di Goldaniga che entra a piedi uniti su Mertens. Nel recupero è assedio Napoli: prima Mertens e poi Insigne  si divorano due gol già fatti. Le speranze del Napoli finiscono qui. Sabato alle 20,45 trasferta insidiosa a Bologna.