CONDIVIDI

image

Scialbo 0-0 al San Paolo tra Napoli e Dinamo Kiev. Il pareggio delle 18 tra Besiktas e Benfica ha spezzato gli entusiasmi e il Napoli si giocherà tutto il 6 Dicembre a Lisbona contro il Benfica.

Il Napoli si schiera con Reina tra i pali. In difesa Ghoulam, Koulibaly, Albiol e Hysaj. A centrocampo Zielinsky, Hamsik e Diawara. In attacco Insigne, Callejon e Mertens.

Primi minuti con la Dinamo Kiev molto alta e al 2′ contropiede di Mertens fermato in scivolata corretta dal portiere Kudko. Il Napoli colleziona 6 calci d’angolo consecutivi ma gli ucraini tengono sulle palle alte. Al 16′ altro contropiede del Napoli con Mertens e ancora bravissimo Kudko che in scivolata evita il gol del vantaggio per gli azzurri. Il Napoli continua a spingere e prova con un tiro da fuori di Hamsik bloccato dal portiere ucraino. I ritmi si abbassano e la partita perde ritmo e l’arbitro rumeno Hategan manda le due squadre a riposo.

Nella ripresa subito Napoli pericoloso con un colpo di cresta di Hamsik che sfiora la traversa. Al 8′ Insigne prova il tiro a giro ma Kudko blocca senza problemi. Sempre Insigne prova a scuotere gli azzurri ma sbaglia la giocata calciando debolmente tra le braccia di Kudko. Al 20′ si esalta l’estremo difensore ucraino sul tiro all’incrocio di Hamsik. Al 27′ Gabbiadini appena entrato sfiora il palo con un diagonale che lambisce il palo. Nel finale le emozioni latitano e dopo 3 minuti di recupero l’arbitro sancisce la fine del match. Il Napoli si giocherà la qualificazione contro il Benfica il 6 Dicembre mentre la Dinamo Kiev è eliminata dalle Coppe.