CONDIVIDI

cskz_huxgaa5olu

Hanno parlato in conferenza stampa il tecnico del Napoli Maurizio Sarri  e l’attaccante azzurro Arkadiusz Milik. Ecco le parole prima della partita di domani sera contro la Dinamo Kiev.

“La Dinamo Kiev? Sappiamo che è una squadra che ha grande organizzazione e fisicità. In campionato sono abituati ed imprimere la loro potenza nei match. Il nostro è forse l’unico girone dove tutte e quattro le squadre hanno la possibilità di passare il turno. Sarà una gara difficile. Se mi attendevo di arrivare fino alla Champions? Non lo pensavo perchè ho sempre fatto il mio lavoro con passione e non mi sono mai posto fortemente degli obiettivi se non quello di divertirmi: l’ho fatto per venticinque anni e mi sembra di arrivare alla fine di un percorso con una partita di Champions League. Però non mi accontento, vorrei continuare a divertirmi! Khacheridi poteva venire al Napoli? Sono tanti i difensori centrali a cui ci siamo interessanti, ma non mi occupo dello scouting e non so se rientrava tra i prospetti cercati dal nostro club. Infortunio Callejon? No, ha solo un problema alla mano che gli è capitato nel corso della pausa per le Nazionali. Ballottaggio Milik-Gabbiadini? I ballottaggi ci sono sempre, Gabbiadini lo sto vedendo sereno e più sorridente del solito: nonostante abbia passato un mese d’agosto difficile, mi sembra che ne sia uscito con grande serenità e mi farebbe piacere proseguisse così perchè farebbe bene anche in campo. Loro sono più avanti nella preparazione? E’ una problematica che conosciamo e che dobbiamo superare in campo, se la mettono sul ritmo allora dobbiamo cercare di far noi la partita. L’emozione cresce sempre di più? In questo momento no…sono determinato e un po’ nervoso ma è una partita importante. Poi domani sera vediamo, caratterialmente non sono uno che si emoziona nel modo normale del termine”.