CONDIVIDI

image

Il Napoli gioca male un tempo, nella ripresa domina ma viene derubato dall’arbitro Giacomelli che sul 2-2 prima decreta rigore per gli azzurri poi cambia idea clamorosamente.
Il Napoli si schiera con Reina in porta. Hysaj a destra, Koulibaly e Albiol a centro con Ghoulam a sinistra. A centrocampo Allan, Valdifiori e Hamsik. In attacco Insigne, Callejon e Gabbiadini. La prima conclusione è di Hamsik che da fuori sfiora il palo. Il Pescara però gioca palla a terra e al 8′ passa in vantaggio: inserimento di Benali che scavalca Reina e porta in vantaggio gli abruzzesi. Il Napoli sbanda con una percussione di Biraghi che calcia addosso a Reina. Al 10′ gesto acrobatico fantastico di Callejon che alla Van Basten sfiora il palo. Al 23′ ottima conclusione di Valdifiori dai 25 metri che finisce di poco alto. Al 35′ arriva addirittura il clamoroso 2-0 del Pescara: cross al centro di Benali per Caprari che arriva di gran carriera calciando sotto la traversa per il raddoppio bianco azzurro.
Nel secondo tempo subito doppio cambio per il Napoli: fuori Insigne e Gabbiadini, dentro Milik e Mertens. Cambio subito efficiente: serpentina di Mertens e tiro a giro per il gol del 2-1 che riapre il match. 4 minuti e il Napoli pareggia: cross al centro di Callejon per Mertens che con un facile tap in riporta in parità la partita. Al 73′ episodio clamoroso contro il Napoli: Giacomelli prima decreta il calcio di rigore per gli azzurri poi cambia la decisione tra le proteste del Napoli. Nel finale il Napoli prova il gol vittoria ma il punteggio non cambia più. Sabato alle 20,45 sfida con il Milan.