CONDIVIDI

Hamsik-Sarri-660x375

Ottima prova per il Napoli di Sarri che a Berlino batte 4-1 l’Hertha con una prestazione importante contro un avversario di valore. Domenica esordio in campionato a Pescara contro i delfini biancocelesti.

Il Napoli si schiera con Reina, Hysaj, Koulibaly, Albiol e Ghoulam. A centrocampo Allan, Valdifiori e Hamsik. In attacco Callejon, Insigne e Gabbiadini.

Al 3’ pasticcio in difesa tra Reina e Albiol con il portiere azzurro costretto ad un vero e proprio miracolo. Dopo un inizio abbastanza complicato, il Napoli comincia a impostare il proprio gioco e arriva alla conclusione con Gabbiadini ben bloccata dal portiere del Hertha. Al 23’ i tedeschi passano in vantaggio con Ibisevic che approfitta di un errore di Ghoulam e con un diagonale trafigge Reina per 1-0 dei padroni di casa. Dopo il gol subito il Napoli torna in avanti e trova il pari al 35’: sugli sviluppi di un calcio d’angolo è Marek Hamsik di tacco a trafiggere la porta avversaria per 1-1. In campo c’è poco di amichevole con entrate dure e ammonizioni che fioccano per tutte e due le squadre.

Nella ripresa Sarri inserisce subito la coppia polacca Milik- Zielinsky per provarli come alternativa ai titolari. Al 51’ taglio micidiale di Callejon ben illuminato da Hamsik ma lo spagnolo si allunga il pallone e la sfera termine a fondo campo. Tre minuti dopo, altro taglio di Callejon, ben trovato da Valdifiori, con lo spagnolo che questa volta non sbaglia  e sigla il 2-1 per il Napoli. Nella parte centrale continua la girandola di cambi per il Napoli con gli inserimenti di Mertens, Jorginho e Maggio.

Al 68’ arriva il primo sigillo di Milik. Il neo attaccante del Napoli sfrutta l’errore del portiere e appoggia la palla in rete per il 3-1 in favore degli azzurri. Nel finale arriva il definitivo 4-1 per gli azzurri: scambio Milik-Mertens con quest’ultimo che con uno scavetto supera il portiere e chiude la partita.

Luigi Iervolino