CONDIVIDI

Dopo la pesante sconfitta di Cardito è il ds Marro a presentarsi davanti ai nostri microfoni per commentare il match contro la Real Frattaminore.

Marro, partita senza storia. Una disfatta. Ma questo non era il vero San Paolino. Oggi, infatti, non siete scesi in campo…

“Sì, è vero. Con la pubblicazione dei ricorsi nella giornata di venerdì, a noi bastava e basta ancora solo un punto per accedere ai play-off. Per questo motivo oggi i ragazzi sono entrati in campo molli. Sono venuti qui solo per onorare la partita. Mi aspettavo qualcosa in più, non che si limitassero a subire. Comunque, non ci demoralizziamo. Mercoledì abbiamo una partita che vale una stagione. Penso che questa sia una sconfitta salutare perchè i ragazzi sapranno trasformare la delusione in rabbia agonistica”.

Il campo però sembra lasciare pochi dubbi. La Real Frattaminore sembra di un’altra categoria. Almeno per quel che si è visto oggi…

“Sì, la vittoria della Real Frattaminore è meritata. Non ci sono dubbi. Però alcuni atteggiamenti dei giocatori del Frattaminore non mi sono piaciuti”.

Cioè?

“Ad ogni gol realizzato andavano a esultare sotto il settore occupato dal nostro tecnico, lasciandosi scappare più di una parola nei suoi confronti. Inoltre, alcuni dirigenti del Frattaminore hanno impedito a mister Mungiello di entrare nel nostro spogliatoio. Eppure all’andata non abbiamo fatto nulla nei loro riguardi. Loro ci hanno accusato di aver fatto la stessa cosa quando sono venuti a Nola. Il problema è che in casa nostra è presente la polizia che vieta l’ingresso a chiunque non sia presente nella distinta ufficiale. La dirigenza locale  l’ha presa come una sfida o chissà cosa. Ieri invece, non c’era traccia della Polizia. Comunque hanno aspettato il momento che Mungiello scendesse dagli spalti per non farlo avvicinare. Forse erano nervosi per il secondo posto appena perso o non so. Comunque ci passiamo sopra. Dopotutto il calcio è bello perchè è una ruota che gira…”

San Paolino, Marro

Presente a Cardito anche Iorio, il presidente dell’ASD San Paolino che assolve i suoi giocatori: “Noi società non possiamo dire niente ai ragazzi perchè hanno fatto un grande girone di ritorno. Manca solo un punto per la qualificazione ai play-off. E questa è già di per sè una grande impresa, dal momento che alla quinta giornata eravamo ultimi in classifica. Forse questa partita, come ha detto il ds, serve a dare una minima scossa ai ragazzi che comunque meritano solo un grande ringraziamento”.

 

Mariano Messinese

Twitter:@MarianoWeltgeis