CONDIVIDI

(null)
Tre punti per iniziare nel migliore dei modi il nuovo anno! Nel giorno della Befana il Napoli batte 2-1 il Torino dell’ex Ventura grazie alle reti di Insigne e Hamsik e mantiene il secondo posto in classifica.

Nella prima gara del 2016 al San Paolo Sarri deve fare a meno di Jorginho squalificato e a centrocampo al fianco di Hamsik schiera Valdifiori e David Lopez lasciando in panchina Allan. In attacco il solito trio formato da Callejon, Insigne e Higuain. Il Torino in attacco si affida all’ex Quagliarella al fianco di Belotti e alla mobilità di Bruno Peres. 

Parte fortissimo il Napoli che in avvio mette subito alle corde il Torino sfiorando due volte il vantaggio con Callejon. Lo spagnolo prima cerca il gol con un diagonale ravvicinato respinto in angolo da Padelli, poi ci prova dalla distanza con un rasoterra insidioso respinto ancora una volta dall’estremo portiere granata. 

Gli azzurri insistono e Higuain cerca di sorprendere Padelli con una girata improvvisa che termina di poco a lato. 

Al 15′ arriva il meritato vantaggio del Napoli con un gran gol di Insigne dopo una splendida azione tutta di prima: lancio di Valdifiori, tocco di Callejon e tiro al volo di Insigne che con un pallonetto beffa Padelli firmando l’1-0. 

Dopo il vantaggio il Napoli si rilassa e lascia spazio al Torino. I granata cercano subito di reagire e al 33′ trovano il pareggio con Quagliarella che trasforma un calcio di rigore concesso dall’arbitro per fallo di Ghoulam su Bruno Peres. Dal dischetto l’ex azzurro trova l’angolo battendo Reina che intuisce la conclusione ma non trattiene la sfera che si insacca nell’angolo basso. 

1-1 e tutto da rifare per il Napoli. Gli azzurri impiegano solo sett minuti e al 40′ arringa il nuovo vantaggio del Napoli firmato da Hamsik che sfruttando un suggerimento di Insigne, taglia la difesa del Torino e con un diagonale pesca l’angolo siglando il gol del 2-1 che chiude il primo tempo. 

Nella ripresa il Napoli gestisce il vantaggio e al 16′ si rende pericoloso con una punizione di Insigne che scheggia la traversa.  

Il Torino resta in partita e Ventura lancia nella mischia Maxi Lopez. L’argentino fa reparto da solo e mette in difficoltà la difesa azzurra. A farne le spese é Koulibaly che sbaglia un controllo a centrocampo e favorisce la ripartenza del Toro che sfiora il pareggio per un soffio.
Sarri nel finale manda in campo Mertens al posto di Insigne ed é proprio il belga al 42′ a cercare il diagonale dopo una bella azione personale, ma il pallone esce di pochissimo a lato. 
Nel finale il Torino tiene in ansia il Napoli, ma dopo cinque minuti di recupero gli azzurri stringono i denti e portano a casa la vittoria. Per il Napoli tre punti importanti per iniziare al meglio l’anno con gli azzurri al secondo posto insieme alla Fiorentina ad un solo punto dall’Inter capolista. Domenica si torna subito in campo per la trasferta di Frosinone. La befana ha portato via le feste…ora si fa sul serio! 

Roberto Sica