CONDIVIDI

image

Solo un pareggio! Al San Paolo Napoli e Roma non vanno oltre lo 0-0 in una gara che prometteva spettacolo, ma di fatto ha regalato una gara combattuta ma avara di emozioni. Solo qualche lampo per gli azzurri che vincono ai punti la sfida con i giallorossi, ma che devono accontentarsi soltanto di un punto perdendo distanza dall’Inter capolista che vola a +4.

Al San Paolo va di scena il derby del Sud tra Napoli e Roma. Una gara ricca di motivazioni, tecniche, tattiche, ambientali e sociali. Vincere per inseguire l’Inter e restare in alto, questo l’obiettivo delle due squadre. Una partita che però va al di là del calcio, soprattutto per le vicende degli ultimi anni con il tragico episodio che ha portato alla morte di Ciro Esposito e tutti gli strascichi della vicenda.
Per il campionato una gara di grande importanza con gli azzurri reduci dallo scivolone di Bologna e la Roma di Garcia che ha ottenuto la qualificazione agli ottavi di Champions tra i fischi e il malumore dei tifosi giallorossi  che nell’ultimo turno hanno pareggiato 1-1 a Torino.
Sarri schiera la squadra tipo con Higuain carico a mille e protagonista anche nella sconfitta di Bologna con una doppietta, al suo fianco Insigne e Callejon. Ancora out Gabbiadini non convocato da Sarri.
Garcia risponde con il tridente Iago Falque, Salah, Dzeko. Una sfida nella sfida tra i due bomber Higuain e Dzeko che promette scintille e spettacolo.
Lo spettacolo c’è sugli spalti con oltre 55 Mila spettatori, un colpo d’occhio e un clima da grande serata.
Gara subito vivace e combattuta con i giallorossi che provano subito la conclusione al 4′ con un diagonale di Salah che esce di poco.
Il Napoli ci riprova al 24′, azione di rimessa, Higuain si libera al centro ma Insigne pecca di egoismo e va a concludere da solo  calciando a lato.
Al 27′ Si vede la Roma, sugli sviluppi di un corner tiro a volo di Manolas che termina alto.
La Roma si vede poco, i giallorossi si difendono e si vedono pochissimo dalle parti di Reina.   Il primo tempo va avanti così, e la prima frazione di gioco termina sullo 0-0.
Nella ripresa il Napoli cambia subito marcia, Ghoulam alza il baricentro e in pochi minuti crea due pericoli alla Roma. Il colpo di testa di Callejon termina alto di poco.
Gli azzurri cercano di trovare spazi nella difesa
Al 60′ l’occasione più pericolosa della partita capita sui piedi di Hamsik, lo slovacco riceve palla al limite e si ritrova a tu per tu con Szczesny ma il suo diagonale esce a lato.
Al 66′ Sarri prova a cambiare e manda in campo Mertens al posto di Callejon.
Al 77′ ancora occasione per il Napoli: lancio dalla destra di Insigne e  anticipo di Manolas che con un intervento al volo soffia il pallone ad Higuain ben appostato in area.
All’80’ lampo della Roma e gol annullato ai giallorossi per fuorigioco. Dzeko svetta in area e insacca, ma Rizzoli annulla per fuorigioco.
Nei minuti finali le squadre sembrano  quasi accontentarsi del pari, il Napoli abbassa il ritmo, poi all86 ‘ sembra il momento giusto, lancio per Hamsik che ha l’opportunità per chiudere la gara: conclusione centrale potente e respinta con i pugni di Szczesny che salva la porta giallorossa.
Nel finale assalto dei partenopei, ma la linea difensiva eretta da Garcia tiene bene e la gara finisce in parità. Solo 0-0 , dunque, lo spettacolo latita, il Napoli si accontenta di un solo punto e guarda avanti.  Di certo gli azzurri hanno dimostrato maggiore personalità e organizzazione di gioco rispetto alla squadra di Garcia che è arrivata al San Paolo per difendersi senza dare mai l’impressione di poter vincere la partita e di superare il Napoli. Mercoledì si ritorna in campo per la Coppa Italia per la sfida contro il Verona. Chi si ferma é perduto…
Roberto Sica