CONDIVIDI

  

Ottenere il massimo dei voti contro la prima della classe per riscattarsi da un momento negativo. La Real Maceratese ospita la capolista Nola al “Centro Polisportivo” di Macerata Campania e non ha alcuna intenzione di fare brutta figura. C’è la volontà da parte dell’intero collettivo allenato da Giuseppe Cicala di sfoderare una grossa prestazione e confrontarsi al meglio con quella che è la candidata numero uno al salto di categoria.

Metterà in campo come sempre grande agonismo e tenacia il difensore Pietro Tartaro: “M’aspetto una partita dura. Loro faranno di tutto per vincere ma anche noi cercheremo di giocarci le nostre carte al meglio. Se siamo in giornata e si rema tutti verso lo stesso obiettivo, credo che ci può stare anche una nostra vittoria. Questa è la nostra speranza, utile anche a riscattare il trend negativo delle ultime tre giornate. Fino al 70’ con la sfida col San Vitaliano, era tornata la squadra che ha sorpreso in questa prima parte di stagione, poi al primo goal ci siamo sciolti”.

Uno dei pochi riconfermati della passata stagione è contento di essere rimasto a Macerata Campania, tra l’altro club della sua città natale: “Già a maggio si percepiva nell’aria la voglia di proseguire con un bel progetto. Con gli innesti di diversi atleti tra cui Simonetti e Trotta, penso che sia lecito puntare ai primi cinque posti. Senza dimenticare l’investitura di Giuseppe Cicala, allenatore che da due anni allena quaesta squadra, apportando quella continuità che può essere molto utile”.

Cresciuto nella scuola calcio del Real Macerata e messosi in mostra con Gladiator, Vitulazio e Valente Pignataro, Pietro Tartaro chiama a raccolta i tifosi di Macerata Campania: “Domani sarà una bella partita. Abbiamo di fronte una tifoseria che difficilmente rivedremo, per cui sarebbe bello essere alla pari con loro sugli spalti. Quale carica darei a miei compagni? Si gioca undici contro undici, quindi può succedere di tutto”.

DOMENICO VASTANTE

UFFICIO STAMPA A.S.D. REAL MACERATESE