CONDIVIDI

Napoli-Higuain

Capolista! Napoli in paradiso. Al San Paolo gli azzurri battono 2-1 l’Inter e volano in testa alla classifica! Così… All’improvviso… O forse no!
Passo dopo passo il Napoli di Sarri scala la classifica e al San Paolo compie il sorpasso sui nerazzurri battuti 2-1 grazie ad una doppietta di uno strepitoso Higuain. Ljajic riapre la gara ma poi in un finale da brivido con due pali nerazzurri, Reina salva il Napoli e fa partire la festa azzurra.
Al San Paolo Napoli e Inter scendono in campo per l’attesissima sfida della 14a giornata di campionato. Una gara con mille motivazioni, da una parte e dall’altra… L’Inter capolista arriva al San Paolo per mantenere il primato, gli azzurri cercano  di mantenere intatta la scia positiva di risultati utili consecutivi e magari il tanto sospirato sorpasso ai danni della squadra di Mancini.
Il tecnico nerazzurro  a sorpresa lascia in panchina il tanto chiacchierato Felipe Melo e si affida alla forza del suo centrocampo composto da Guarin, Medel, Brozovic e in attacco schiera Ljajic con Icardi.
Sarri manda in campo la formazione tipo. Out in attacco Gabbiadini e Mertens. Azzurri dal primo minuto con il tridente Callejon, Insigne, Higuain.
Prima della gara osservato un minuto di silenzio in ricordo di Luca De Filippo, grande applauso del San Paolo per un grande maestro del teatro partenopeo e mondiale. Da sottolineare la bella coreografia dei distinti che esibiscono la scritta NAPULE!
Pronti via e il Napoli é già in vantaggio. Al 2′ minuto alla prima azione il Napoli passa grazie ad un’invenzione del solito Gonzalo Higuain. Capolavoro dell’argentino che riceve palla al limite e scaglia una sassata all’incrocio dei pali per l’1-0.
San Paolo in estasi per il gran gol di Gonzalo che sblocca il risultato è sposta subito gli equilibri della gara in favore degli azzurri.
La prima reazione dei nerazzurri arriva al 29′ con un tiro a giro di Guarin che termina di poco alto.  Il Napoli concede pochi spazi ai nerazzurri che cercano di guadagnare metri e ci provano con qualche conclusione dalla distanza.
Il Napoli si rivede al 36′ , Insigne va in fuga sulla sinistra, cross basso al centro ma Higuain arriva in ritardo, Callejon ci riprova ma i nerazzurri si rifugiano in angolo.
Il Napoli é padrone del campo. Gli azzurri giocano meglio dei nerazzurri che sono costretti a ricorrere alle maniere forti per fermare gli azzurri. A farne le spese, al 45′ é Nagatomo, che falcia Il lanci agissimo Allan e si guadagna il secondo giallo. Il Napoli chiude il primo tempo in vantaggio numerico e con il punteggio di 1-0.
Nella ripresa il Napoli ha ampi spazi  e spinge subito sulle corsie laterali. Ghoulam alza il baricentro e con costanza spinge sulla sinistra. Dai suoi piedi arriva la prima occasione pericolosa del Napoli terminata con un colpo di testa di Higuain che esce di poco alto.
Al 59′ occasione per Hamsik ma il capitano azzurro con un colpo di testa da buona posizione non riesce a dare forza al pallone che termina tra le braccia di Handanovic.
Al 62′ però gli azzurri passano ancora. Higuain  lanciato da Albiolspalleggia in mezzo alla difesa nerazzurra, va in fuga e con un gran tiro manda il pallone nel l’incrocio dei pali per il 2-0 che fa impazzire letteralmente il San Paolo.
Ennesima perla del Pipita che si conferma infallibile cecchino realizzando il 12o gol in campionato.
Al 67′ l’Inter si rimette subito in carreggiata e trova il gol con Ljajic che di contro alzo trova lo spiraglio giusto per battere Reina firmando il 2-1 che riapre la gara.
L’Inter colpisce e si rianima, il Napoli prova a chiuderla ma nonostante la superiorità numerica gli azzurri non riescono a trovare il gol e spesso si espongono al contropiede interista che va più volte vicino al pari.
Sarri prova a cambiare: fuori Insigne e Hamsik, dentro El Kaddouri e poi David Lopez.
Mancini invece, nel finale prova a riaprirla e punta tutto su Jovetic, in campo al posto di Perisic.  I nerazzurri non mollano e il Napoli soffre nel finale.
Al 90′  il Napoli prova a chiuderla con un’azione strepitosa di Higuain che salta avversari come birilli , poi calcia nell’angolo ma Handanovic si distende e questa volta dice no deviando in angolo.
Il finale é da brividi, il Napoli concede campo all’Inter che colpisce due pali in un minuto.prima Jovetic in mezzo all’area colpisce il palo, poi é  strepitoso l’intervento di Reina che nega il gol su colpo di testa di Miranda deviando ancora sul legno.
Arriva il fischio finale e puó iniziare la festa! Il Napoli batte l’Inter ed é Capolista!!!!
Roberto Sica