CONDIVIDI
(fonte internet)
(fonte internet)
(fonte internet)

Il pranzo della domenica per i Napoletani é sacro, ragù polpette, parmigiana e…due babà… freschi freschi, da spedire a Verona dopo il lunch-match delle 12.30.
Al Bentegodi il Napoli batte 2-0 il Verona di Mandorlini e vola momentaneamente in testa alla classifica.

Pranzo felice, da capolista, per Napoli e i Napoletani che almeno per qualche ora potranno ammirare la classifica di serie A guardando tutti dall’alto verso il basso.
E allora Happy domenica, grazie al successo in casa della rivale Verona grazie ai gol di Insigne e Higuain.

Sarti dopo la sosta deve fare a meno di Mertens e Gabbiadini infortunati e di Koulibaly squalificato e schiera in campo tutti i titolari, fatta eccezione per Chiriches al centro della difesa al fianco di Albiol. Mandorlini risponde con Jankovic e Gomez in attacco alle spalle di Pazzini. Solo panchina per Luca Toni che lo scorso anno mandò ko il Napoli con una doppietta.

 I gialloblù nel primo tempo fanno barricate, il Napoli non riesce a trovare spazi, ma poi ci pensa Lorenzo il magnifico a sbloccare la gara con un rasoterra micidiale che si insacca nell’angolo basso dopo l’assist del capitano Marek Hamsik. Strada spianata e dominio territoriale nel secondo tempo e risultato legittimato grazie al bis concesso dal Pipita Higuain che trasforma in rete con un tap in facile facile l’assist di Insigne per il 2-0 che manda ko il Verona.

Nel finale dominio assoluto del Napoli che chiude i conti e porta a casa tre punti preziosissimi da un campo molto difficile.

Gli azzurri volano così in testa alla classifica, dopo il sedicesimo risultato utile consecutivo. Grandi numeri per il Napoli di Sarri, travolto dall’abbraccio di Lorenzo Insigne che libera tutta la sua gioia dopo il gol al Verona. Sorride il tecnico, sorride Higuain che continua a segnare e a volare in testa alla classifica marcatori con 10 gol, sorride Napoli che passo dopo passo ha scalato la classifica e oggi guarda tutti dall’alto… Giovedì si torna in campo a Bruges per l’Europa League,con la qualificazione già in tasca, un buon test per dare spazio anche ai giocatori che hanno avuto meno spazio, poi lunedì al San Paolo arriva l’Inter di Mancini… Vai Napoli, avanti così!

Roberto Sica