CONDIVIDI

ami (1)

Il tecnico azzurro: l’Europa per noi conta quanto il campionato. Valdifiori: sto bene e voglio dare il mio contributo

 “L’Europa League per noi conta quanto il campionato, domani vogliamo vincere e chiudere il discorso qualificazione”. Maurizio Sarri sintetico e determinato in conferenza stampa alla vigilia del match con il Midtjylland. Il tecnico azzurro vuole un Napoli concentrato e deciso per superare il turno e continuare sulla striscia positiva.

 “Ho grandissima considerazione dell’Europa League che io ritengo una competizione molto importante alla quale teniamo molto. L’obiettivo non è solo qualificarci ma anche ottenere il successo per arrivare primi nel girone e poter accedere ad un sorteggio migliore”.

 Ci sarà turnover? “La squadra sta trovando un suo equilibrio, quindi ci saranno dei cambi ma non eccessivi. Devo far riposare chi ha giocato di più, ma ho uomini validi in alternativa che possono mantenere integra la filosofia di gioco e la fisionomia di squadra”.

 Ci saranno Maggio e Strinic sugli esterni di difesa? “Maggio è un elemento importante per noi e giocherà. Strinic ha avuto qualche difficoltà iniziale di assimilazione degli schemi ma sta progredendo e lo tengo in grande considerazione”.

 Che squadra ha visto a Genova? C’è il rimpianto di non aver vinto? “In linea generale ci è mancato solo il gol e se devo analizzare la prestazione globale, questo è un dettaglio. Magari è un dettaglio importantissimo ai fini del risultato, ma io come tecnico devo guardare l’espressione di gioco. La squadra ha mostrato voglia di vincere, fame e personalità. Di questo sono soddisfatto”.

  Mirko Valdifiori è sulla linea del tecnico azzurro: “Ci teniano all’Europa e domani vogliamo fare una gran partita per vincere il Girone di qualificazione. Se il mister mi manderà in campo sono pronto a dare il massimo”.

 “Mi sto allenando bene, mi sento in crescita come condizione e so che posso dare il mio contributo alla squadra. Conosco le mie potenzialità e sono tranquillo. Ho la fiducia del tecnico e dei compagni e sono sereno. Ho fiducia nei miei mezzi e sono consapevole di poter essere anche io protagonista in questa stagione”.

 “Il mio intento è quello di dare il massimo anche per dare più dubbi sulle scelte al mister, ma l’importante è che la squadra abbia trovato una sua identità precisa ed una solidità importante. Poi la rosa è ampia e chi va in campo sa farsi trovare pronto. Siamo un gruppo unito e tutti vogliamo il meglio per il Napoli a partire da domani per proseguire il nostro cammino in Europa”.

Fonte: S.S.C. Napoli