CONDIVIDI

corr19_48180_immagine_obig

 

Il Napoli non riesce a battere la Lazio e al San Paolo è festa per la squadra di Pioli che si qualifica per i preliminari di Champions League. Momento decisivo della partita e del campionato il rigore fallito da Higuain sul risultato di 2-2. Risultato finale 4-2 per la Lazio.In un San Paolo stracolmo, momento di raccoglimento per ricordare Bruno Pesaola, il Petisso, bandiera storica del Napoli negli anni 60′.

Primi 10 minuti di partita molto tesi con falli sistematici che rendono la partita nervosa e molto spezzettata. Al 12′ prima occasione per gli azzurri: Higuain tira a giro, incertezza di Marchetti che quasi favorisce Hamsik ma il portiere della Lazio è veloce nel rimediare all’errore. Al 22′ Mertens mette al centro, rinvio maldestro di Lulic che mette la palla al limite dell’aria ma Lopez sciupa tutto. Al 24′ occasione d’oro per gli azzurri: lancio geniale di Higuain che mette solo davanti al portiere Callejon che prova a superare Marchetti con un diagonale che esce di pochissimo. La Lazio forse nel momento più difficile trova il vantaggio: Parolo dai 25 metri prova il tiro, leggera deviazione che beffa Andujar non molto reattivo e palla in rete per il vantaggio bianco celeste. La reazione del Napoli non arriva e nel recupero arriva il 2-0: svarione difensivo di Koulibaly, Felipe Anderson lancia in porta Candreva che non imita Callejon e sigla il doppio vantaggio per la Lazio. Fine di primo tempo bordata di fischi verso gli azzurri.

Nel secondo tempo i giocatori del Napoli vengono accolti da copiosi fischi. Il Napoli sembra non crederci e Benitez prova a cambiare inserendo Gabbiadini per Inler. Al 10′ il Napoli accorcia: inserimento giusto di Callejon che mette al centro per Higuain che firma 1-2. Il San Paolo si infiamma e un minuto dopo va vicino al pari con Mertens con De Vrij che salva sulla linea. Lo Stadio è una bolgia e il Napoli va ancora vicino al pari con Callejon ma Marchetti risponde presente. La partita cambia ancora: Parolo già ammonito falcia David Lopez e Rocchi lo espelle. Al 19′ Koulibaly riscatta una partita negativa, ruba palla a Felipe Anderson, Mertens mette al centro per Higuain che timbra ancora per il pareggio azzurro in un boato assurdo del San Paolo. Ancora colpo di scena al 25′: Ghoulam già ammonito viene cacciato da Rocchi. A 20 minuti dalla fine 10 contro 10. Al 30′ calcio di rigore del Napoli per fallo di Lulic su Maggio: sul dischetto va ancora Higuain: l’argentino calcia alto sbagliando l’ennesimo calcio di rigore della stagione. Al 40′ arriva il gol che forse decide la partita: Onazi appena entrato buca Andujar per il 3-2 della Lazio. Nei minuti di recupero va in rete ancora la Lazio con Klose che chiude il match sul 4-2. Per il Napoli quinto posto in classifica e accesso ai gironi di Europa League.

Luigi Iervolino