CONDIVIDI
1-NAPOLI-JUVENTUS-BENITEZ-FOTOCUOMO-1
Disfatta azzurra. A Torino il Napoli cede davanti alla Juventus che festeggia il double. Campionato e Coppa Italia davanti ai propri tifosi nell’ultima giornata in casa allo Juventus Stadium.
Il Napoli  esce sconfitto per 3-1 dalla sfida con i bianconeri e può dire  quasi addio al posto champions, soprattutto , in vista del derby tra Roma e Lazio  che si giocherà lunedì alle 18.
Una sconfitta che chiude nel peggiore dei modi le trasferte del Napoli in questa stagione lasciando una flebile speranza ai partenopei nell’ultima gara al San Paolo contro la Lazio. Dopo le delusioni in Coppa Italia e in Europa League, il Napoli vede quasi sfumare anche la possibilità di agguantare il posto in Champions.
Benitez schiera una formazione a sorpresa lasciando fuori Marek Hamsik e Gabbiadini. Tridente con Insigne, Callejon e Mertens alle spalle di Higuain. A centrocampo Gargano e Lopez, difesa con Maggio, Albiol, Britos e Ghoulam davanti ad Andujar.
Allegri, acclamatissimo dal popolo juventino,cambia la formazione rispetto alla coppa Italia e schiera in attacco Pereyra alle spalle di Coman e Morata. A centrocampo Asamoah, Pogba e Marchisio. In difesa spazio a Ogbonna e Barzagli centrali, con Buffon che ritorna tra i pali.
Il Napoli in avvio cerca di trovare le misure, ma al 13′ la Juventus é già in vantaggio con Pereyra, con la difesa del Napoli che si fa trovare impreparata lasciando il giocatore della Juventus libero di battere a rete senza problemi per l’ 1-0 in favore della Juve.
Il Napoli dopo la rete subita resta quasi a guardare e non riesce a far male alla Juve. L’unica eccezione la fa Mertens che al 21′ tenta una giocata strepitosa con un bel tiro a  giro che esce di poco alto.
Gli azzurri non riescono a trovare una reazione adeguata e la Juventus con poca fatica contiene bene il gioco del Napoli chiudendo in vantaggio il primo tempo per 1-0.
Nel secondo tempo Benitez cambia. in campo Manolo Gabbiadini  al posto di Higuain, che ha fatto veramente ben poco nel primo tempo. Una scelta che potrebbe far discutere. Nella Juventus invece, Bonucci entra in campo al posto di Barzagli.
Al 49′ il Napoli trova il pareggio. Tocco di mano in area di Asamoah e calcio di rigore era il Napoli. Dal dischetto si presenta Lorenzo Insigne che dagli undici metri si fa respingere il tiro da Buffon, poi arriva David Lopez che con un tap in realizza il gol dell’1-1 pareggiando i conti.
Al 68′ Benitez manda in campo anche Marek Hamsik richiamando in panchina Insigne.
Il Napoli cresce e al 68′ va vicino al gol per ben due volte: prima David Lopez al volo va a botta sicura trovando la miracolosa deviazione di Buffon che devia in angolo salvando la porta della Juve, poi Hamsik appena entrato, da buona posizione calcia a lato.
La squadra di Benitez non riesce a sfruttare le opportunità. Reale e al 77′ capitola davanti al gran gol di Sturaro che si beve la difesa azzurra e batte Andujar firmando il 2-1 per la Juve.
Nel finale arriva anche il tris della Juventus. Dopo l’espulsione di Britos, nei minuti finali l’arbitro concede anche un rigore alla Juventus trasformato in rete da Pepe, al suo primo gol stagionale, che chiude i conti.
Il Napoli fallisce ancora l’ennesima gara ed esce sconfitto per 3-1 dallo Juventus Stadium. Si complica seriamente anche la possibilità di centrare l’ultimo obiettivo del posto in Champions. La squadra di Benitez, che sta per dire addio al Napoli, vede ancora sfumare un obiettivo in questa stagione che si sta chiudendo con grandi delusioni e una forte amarezza.  Lunedì occhio al derby romano, in attesa dell’ultimo capitolo di domenica sera contro la Lazio che chiuderà una stagione molto deludente, fatta eccezione per la conquista della Supercoppa Italia, che forse resterà l’unica nota positiva di questa annata.
Roberto Sica