CONDIVIDI

higuain-ma-va

Il Napoli perde allo Juventus Stadium 3-1 contro la Juve e dice addio a tutti i sogni. Stagione fallimentare per la troupe azzurra. Da segnalare la sostituzione di Higuain al 45′ autore di una prestazione indecorosa.

Il Napoli parte deciso e al 3′ va vicino al vantaggio per due volte: prima con il tiro di Mertens e poi con il colpo di testa di David Lopez bloccato da Buffon. Il Napoli smette subito di giocare e la Juventus ne approfitta: Coman lancia Pereyra nella difesa sguarnita del Napoli che non perdona per il vantaggio della Juventus. La Juventus gioca a ritmi bassi ma il Napoli non riesce a essere incisivo. Al 35′ punizione insidiosa per la Juventus con Pogba che sfiora la traversa.

A fine primo tempo scelta tecnica clamorosa: fuori Higuain, dentro Gabbiadini. In 5 minuti Gabbiadini mette in crisi tutta la difesa bianconera e al 4′ si conquista il calcio di rigore: sul dischetto va Insigne che tira malissimo, Buffon respinge ma arriva David Lopez per il pareggio del Napoli. La partita diventa vibrante e anche la Juve prova a trovare il gol con Pogba ma Andujar blocca a terra. Al 24′ Buffon diventa decisivo prima sul tiro al volo di Lopez e poi sul colpo di testa di Hamsik entrato al posto di a Insigne. Nel momento migliore del Napoli arriva il vantaggio della Juventus: dormita generale in difesa, tutti fermi e Sturaro si infila senza problemi e batte Andujar. Il Napoli di nervi cerca il gol del pari ancora con Lopez che di testa sfiora il pari. Il Napoli si scopre e rischia su molte ripartenze. Al 43′ ancora Gabbiadini impegna Buffon con un colpo di testa insidioso. Britos perde la testa con una testata vergognosa. Banti caccia Britos e calcio di rigore per la Juve. Sul dischetto va Pepe che segna il gol del 3-1

Dopo i 4 minuti di recupero Banti decreta la fine del match e la vittoria della Juventus. Per il Napoli altra prova davvero incolore contro la Juve 2.

Luigi Iervolino