CONDIVIDI
Rafa Benitez In conferenza Stampa alla vigilia di Napoli-Parma
Rafa Benitez In conferenza Stampa alla vigilia di Napoli-Parma
Rafa Benitez In conferenza Stampa alla vigilia di Napoli-Parma

Terzo giorno consecutivo di conferenze a Castelvolturno.  Rafa Benitez, per la consueta conferenza stampa alla vigilia della gara interna del Napoli. Gli azzurri domani sera saranno impegnati al San Paolo contro il Parma, a due settimane dalla sconfitta in campionato con la Juventus a Torino.

Ecco quanto dichiarato dal tecnico spagnolo in conferenza stampa:

Un pensiero al Borussia: “La prossima partita é la più importante e pensiamo a questa. Abbiamo giocatori che sono arrivati da poco, altri che hanno lavorato bene qui. Valutiamo soprattutto questo senza pensare al Dortmund.”

Come sta la squadra: “Prima di parlare con il cuscino, guardo quello che ho visto ieri e oggi, tutti si sono allenati benissimo . Oggi con la pioggia l’allenamento era veloce e mi ë piaciuto molto, molto veloce e intenso. Bene tutti, Hamsik, Higuain…”

” Higuain oggi si é allenato bene, non mi é sembrato stanco. E’ più facile perdere con le squadre forti, ma tutte le partite sono da tre punti e sono partite difficili.”

Ripresa dopo la sosta. ” questo é successo tre volte quest’anno. Dopo le soste ci chiediamo sempre come arriveranno? Arrivano bene, sempre concentrati è pronti.quello che ho visto negli allenamenti mi é piaciuto moltissimo”

Hamsik “più basso”: ” tutte le squadre hanno problemi nella fase difensiva. Quando dico che siamo al 75 vuol dire che dobbiamo migliorare nella fase difensiva e in quella offensiva. Marek più basso può essere una soluzione, ma lui ha una certa libertà, qualche volta gioca più alto, altre più basso. Quando può trova il gol. Se vogliamo essere più forti nella fase difensiva Marek giocherà più basso, se vogliamo essere offensivi giocherà più avanti.”

La difesa: “Britos si é allenato con normalità e sta bene e può giocare dall’inizio. Dobbiamo decidere se iniziare con Maggio o può giocare Reveillére “

Reveillére: ” Abbiamo una situazione di emergenza, troviamo un giocatore di livello, di qualità e di esperienza. Ho spiegato l’altro giorno, quando Riccardo Bigon mi ha dato il suo nome, ha già giocato con me, per le qualità che ha Anthony , va bene. Io volevo comprarlo per il Valencia, ma economicamente costava troppo.”

Qualificazione Francia:” É stata una partita bella ed emozionante. Ha una squadra di qualità ed é sempre avere queste squadre nel mondiale.”

Cassano e il Parma: ” la sua qualità é chiara, io posso dire che é un giocatore pericoloso e che dobbiamo stare attenti. Loro hanno un giocatore che conosco bene, Byabyany, sarà una partita difficile, é una squadra che merita di più di quanto ha adesso”

Borussia-Bayern ” non vedrò la partita visto l’orario, ma il nostro staff é attento e la rivedremo dopo.”

La difesa: “Albiol é stanco come tutti, ma un difensore centrale ha possibilità di giocare di più. Britos é disponibile, Paolo si é allenato e bruno Uvini sta bene! sono in quattro! e ognuno ha la sua disponibilità.”

Juve-Napoli: ” Ho rivisto la Juve, dobbiamo lavorare per correggere gli errori commessi, questa settimana abbiamo fatto un po’ di lavoro di recupero con quelli che avevamo qua. “

Attenzione “La partita più importante é la prossima, loro lo sanno e devono capire che una squadra che punta a vincere qualcosa tutti devono essere attenti in ogni partita e iniziare la partita con l’intensità giusta”

L’approccio alla gara: “Noi facciamo più reti rispetto alle altre squadre all’inizio, questo vuol dire che abbiamo un atteggiamento giusto in avvio. Quello che dobbiamo fare é dare fiducia alla squadra, pensando a quello che abbiamo fatto bene. Quello che facciamo é simile in ogni gara, quando non abbiamo fatto bene dobbiamo parlarne e risolvere dando fiducia.”

Meglio in campionato o in champions “All’inizio in campionato nella storia del napoli é stato il migliore di sempre. Anche in Champion devo dire che non siamo andati male, ma la difficoltà é gestirle tutte e due, e la mentalità dei giocatori deve essere quella di essere pronti sempre”

Biabyany : ” ancora non abbiamo parlato dei singoli specifici e abbiamo parlato di quello che dobbiamo fare. La prima cosa é la nostra squadra, proviamo a migliorare la concentrazione e come gestire la partita, e poi guardiamo l’altra squadra. Se dobbiamo fare un cambio lo facciamo, ma sempre guardando la nostra squadra. Ora non pensiamo al mercato ma pensiamo alle notare squadre.”

Roberto Sica