CONDIVIDI
Rafael-Benitez-9
Ad un passo dalla storia: Il Napoli  si ferma a Kiev  e dice addio alla finale di Europa League  che mancava da 26 anni.  Gli azzurri nella gara di ritorno contro il Dnipro  dopo l’1-1 dell’andata, escono sconfitti 1-0 e salutano la finale di Varsavia. A decidere il match, ancora una volta Seleznov che trova il vantaggio che vale l’accesso alla finale per la squadra ucraina, per la prima volta nella sua storia.
Il Napoli ha bisogno di segnare e vincere e Benitez opta per una formazione offensiva: in attacco Callejon, Gabbiadini e Insigne alle spalle di Higuain ci. Hamsik e Mertens in panchina. a centrocampo conferma per Inler al fianco di Lopez. In difesa Britos e Albiol  centrali con Maggio e Ghoulam esterni
Al 7′ prima occasione della gara sprecata da Higuain che ben imbeccato in area si presenta davanti a Boyko ma calcia sul portiere fallendo una grande occasione.
Al 27′ ancora Higuain cerca il gol: questa volta l’argentino colpisce bene di testa su cross di Ghoulam ma Boyko ancora una volta si distende e nega il gol al Pipita.
Il Dnipro si difende e cerca di colpire il Napoli, la squadra Ucraina sfiora il gol  al 33′, Lopez perde palla e favorisce l’inserimento di Seleznov che cerca l’angolo ma trova la deviazione decisiva di Andujar che salva il Napoli.
Nel finale di tempo il Napoli domina, ma é un predominio sterile. Si chiude così il primo tempo sul risultato di 0-0 che favorisce i padroni di casa. Nel secondo tempo buon avvio dei padroni di casa che ti partono con Seleznov ma falliscono l’occasione dell’ 1-0.  Al 58′ i padroni di casa ci riprovano e trovano il vantaggi, ancora una volta con Seleznov che bissa il gol dell’andata e trova il vantaggio con un colpo di testa che batte Andujar regalando l’1-0 al Dnipro.
Benitez cerca di scuotere il Napoli e manda in campo Hamsik e Mertens.mil belga prova a colpire gli ucraini sfiorando il gol in almeno due occasioni, ma il risultato resta fermo sull’1-0 per il Dnipro. Nel finale il Napoli in affanno cerca il gol con Mertens e poi con Un diagonale di Maggio, poi é Andujar a salvare la porta del Napoli per due volte nei minuti finali.  Il Dnipro sfiora addirittura il raddoppio a tempo scaduto con un colpo di testa  che si stampa sul legno con Andujar battuto.
Finisce così! Il Napoli esce sconfitto da Kiev e dice addio alla finale di Varsavia. Il Dnipro vola in finale. Delusione Napoli! Brutta serata, da dimenticare. Il Napoli dice addio ad un sogno. Grande amarezza per un finale di stagione buttato al vento. Il napoli che era in corsa per tre obiettivi esce sconfitto dalle due semifinali di Coppa Italia e di Europa League con identico punteggio 1-1 all’andata e 1-0 al ritorno contro la Lazio e identico score in Europa League contro il Dnipro. Non resta altro che provare a centrare un posto Champions in campionato, ma a tre giornate dal termine, dopo una delusione così, tutto sembra difficile e pare delinearsi una stagione a dir poco deludente , fatta esclusione per la conquista della Supercoppa Europea.