CONDIVIDI

img

 

Il Napoli fallisce l’appuntamento con la storia perdendo a Kiev contro il Dnipro 1-0 con un gol nella ripresa di Seleznov. È il fallimento dei giocatori simbolo degli azzurri, stasera inguardabili e poco combattivi.

Parte subito bene il Napoli che si rende pericoloso con Higuain di testa ma la sua conclusione finisce alta. Al 7′ ancora Higuain ha un occasione colossale solo davanti al portiere spara sull’estremo difensore del Dnipro. Al 27′ ancora parata di Boiko su un colpo di testa insidioso di Higuain che schiaccia a terra ma il portiere ucraino è reattivo e devia in angolo. Al 33′ arriva la risposta del Dnipro con Seleznov che con un tiro a giro mette i brividi a Andujar che con un grande intervento evita il gol dei padroni di casa.

Nel secondo tempo subito ripartenza del Dnipro con il tiro di Seleznov che sfiora il palo. Il Napoli non riesce a rendersi pericoloso e il Dnipro colpisce: Selezniov di testa supera Andujar e porta in vantaggio gli ucraini. Benitez prova il tutto per tutto inserendo Mertens e Hamsik. L’ingresso del belga infiamma l’attacco del Napoli creando pericoli sulla fascia sinistra del Dnipro. Al 23′ botta improvvisa di Mertens che sfiora il palo. Al 31′ ancora occasione Napoli con Higuain che mette una palla al centro salvata sulla linea di porta da Douglas. Il Napoli non riesce a creare un pericolo vero e rischia nella ripartenza con Matheus che mette a dura prova Andujar. Dopo 5 minuti di recupero Mazic decreta l’eliminazione del Napoli e il passaggio in finale del Dnipro che affronterà il Siviglia il 27 Maggio a Varsavia. Per il Napoli è il fallimento.

Luigi Iervolino