CONDIVIDI

paulo-dybala_40yonown02dq1j3p5y2dxk1hn

Il Napoli cade a Palermo 3-1 con una prestazione molto negativa . Una sconfitta maturata a metà primo tempo con una papera clamorosa di Rafael che ha spianato la strada alla squadra di casa.

Parte bene il Napoli che nei primi minuti attaccano sulla fascia sinistra con Strinic e De Guzman. Al 12′ arriva la prima conclusione di De Guzman ma Sorrentino di pugno respinge. Al 13′ arriva il vantaggio del Palermo: Lazaar prova il tiro da oltre 35 metri ma il tiro innocuo viene completamente lisciato da Rafael e padroni di casa in vantaggio. Al 20′ Palermo vicino al raddoppio: azione strepitosa dei rosanero ma Bolzoni spreca tutto calciando a lato. Al 35′ in contropiede arriva il secondo gol del Palermo: Dybala serve Vasquez che di piatto trafigge Rafael portando il Palermo sul 2-0. Il Napoli prova a scuotersi con Higuain ma Sorrentino compie una grande parata.

Nel secondo tempo al 7′ Callejon prova a riaprire la gara su punizione ma la sua conclusione finisce di poco alto. Il Napoli prova a organizzare una reazione ma la qualità in mezzo al campo è scadente e i pericoli verso la porta del Palermo si fanno attendere. Al 17′ Palermo vicino al tris con Vasquez che da fuori colpisce il palo. Al 19′ terzo gol del Palermo: azione favolosa che parte da Dybala, assist di Vasquez e Rigoni che con un facile tap-in chiude il match 3-0. Al 37′ dal nulla arriva il gol di Gabbiadini che su una punizione innocua mette il tacco e infila Sorrentino. Non accade più nulla. Dopo 4 minuti Mazzoleni sancisce la fine della partita e una sconfitta sonora per il Napoli. Appuntamento Giovedì a Trebisonda per l’andata dei sedicesimi di Europa League.

Luigi Iervolino