CONDIVIDI
Lazio - Napoli 0 -1, esultanza gol Higuain (fonte ANSA)

Lazio - Napoli 0 -1, esultanza gol Higuain (fonte ANSA)

Battere i nerazzurri per raggiungere la semifinale. Una magia di Higuain a tempo scaduto regala la semifinale di coppa Italia al Napoli. Obiettivo raggiunto dai partenopei sospinti da 50mila spettatori al San Paolo. Dopo aver battuto l’Udinese agli ottavi,per il Napoli salta l’ostacolo Inter grazie ad una rete nel finale del Pipita Higuain che fa esplodere di gioia il San Paolo. I nerazzurri di Mancini che arrancano in campionato, non trovano riscatto in coppa e tornano a casa a testa bassa. Il Napoli conferma i progressi in campionato e avanza anche in coppa.
Ma andiamo alla gara. Napoli con due novità: in difesa Koulibaly schierato sull’esterno, coppia centrale Britos-Albiol e conferma meritatissimo dall’altro lato per Strinic. A centrocampo torna la collaudata coppia Gargano-Lopez e in attacco tridente De Guzman-Hamsik-Callejon con Higuain a guidare l’attacco e la squadra, con il suo carattere. Mancini in attacco si affida a Icardi e ai giovani Brozovic e Puscas.

Buon inizio di gara del Napoli. A suonare la carica in avvio é il Pipita che prima cerca un’azione di sfondamento sulla sinistra calciando debolmente, poi prova il colpo di testa ravvicinato sfiorando la traversa.

Al 13′ la reazione dell’Inter con Maurito Icardi che dal limite colpisce in pieno il palo della porta di Andujar.
Un minuto dopo Napoli in ansia per un infortunio a Gonzalo Higuain. L’argentino  viene colpito duramente ed è costretto a lasciare il terreno di gioco per alcuni minuti, poi rientra in campo e riprende la sua posizione in attacco.
Al 27′ clamorosa occasione per Marek Hamsik che in mezzo all’area, da buona posizione, raccoglie un pallone calciando al volo, ma la sfera termina alta sulla traversa.
Al 33′ ancora occasione per il Napoli. Ancora Hamsik protagonista: lo slovacco porta palla a metà campo e dal limite lascia esplodere un siluro che Carrizo non può trattenere, sulla corta respinta arriva il rapace Higuain, ma Carrizo replica anche sul l’argentino e salva la porta interista.
Il Napoli comanda il gioco, e al 43′  gli azzurri sfiorano ancora il gol con una deviazione sotto misura di Koulibaly, presente ovunque,mia poco preciso sottoporta: il suo tocco esce alto di poco.
É l’ultima opportunità per i partenopei che vanno a riposo sul risultato di 0-0 dopo un buon primo tempo. nerazzurri pericolosi solo in un’occasione con il palo di Icardi.
Nel secondo tempo le squadre rientrano in campo con le stesse formazioni del primo tempo. I primi venti minuti vanno via senza troppe emozioni. La prima occasione é per i nerazzurri,m con un tentativo di Icardi dalla sinistra, chiuso bene in angolo da Andujar.
La prima opportunità per il Napoli arriva con un contropiede di De Guzman ben lanciato al 68′ , ma l’Olandese non riesce a finalizzare e spreca tutto.
Nell’ultimo quarto d’ora Benitez prova a mischiare le carte in tavola e manda in campo prima Mertens e poi Gabbiadini al posto di Callejon e Hamsik. Nel finale c’è spazio anche per Ghoulam, tornato dalla coppa d’Africa, e mente la gara sembra destinata ai supplementari, ecco, a tempo scaduto la magia del solito trascinatore. il Pipita Higuain veste i panni di leader e con una delle sue solite giocate manda in paradiso il Napoli centrando, allo scadere il gol qualificazione che mette ko l’Inter di Mancini.
Una vittoria importante per il Napoli che dopo il filetto di vittorie in campionato che proietta il Napoli verso il secondo posto, si conferma in coppa Italia e prosegue la corsa verso tre obiettivi. La strada degli azzurri é quella giusta… Avanti così!!!
Roberto Sica