CONDIVIDI

10941682_10204518195929162_1361250929_n

Il Napoli vola ai quarti di finale battendo l’Udinese ai calci di rigore 9-8 e il 4 Febbraio affronterà l’Inter di Mancini. Ancora una volta i rigori danno ragione alla formazione di Benitez

Ampio turnover per Benitez in tutti i reparti. Primi minuti emozionanti: al 2′ rigore per il Napoli per fallo su Zapata. Sul dischetto si presenta Mertens che però calcia sulla traversa. Sul capovolgimento di fronte Udinese vicina al gol con Jaadi che non impatta per poco il pallone. Al 7′ ancora Napoli vicino al vantaggio con Gabbiadini che di testa impegna Scuffet. Dopo la partenza sprint, il gioco logicamente il gioco scende di ritmo e le due squadre si studiano. Al 35′ altro legno per gli azzurri: questa volta è Gargano a colpire il palo della porta difesa da Scuffet.

Nel secondo tempo è ancora il Napoli a fare la partita con Hamsik che impegna Scuffet al 6′ ma il giovanissimo portiere friulano risone presente. Proprio nel momento migliore degli azzurri l’Udinese colpisce in contropiede con Thereau che con un diagonale batte Andujar e porta in vantaggio i friulani. Al 20′ arriva il pari del Napoli: ancora un fallo su Zapata in area e rigore per il Napoli. Sul dischetto questa volta va Jorginho che spiazza Scuffet e riporta il risultato in parità. Al 23′ l’Udinese rimane in 10 per l’espulsione di Widmer per doppio giallo. Al 30′ Napoli vicino al vantaggio con Hamsik ma Scuffett con un intervento goffo mette in angolo. Gli azzurri provano a evitare i supplementari con De Guzman che sfiora il gol da lontano. Dopo 3 minuti di recupero, Orsato fischia la fine e si va ai supplementari.

Nel primo supplementare primi minuti buonissimi per l’Udinese prima con Aguirre e poi con Konè va vicina al vantaggio. Al 10′ arriva una perla incredibile di Marek Hamsik che dal limite lascia partire una rasoiata che si spegne nell’angolo alto facendo esplodere tutta la rabbia dello slovacco e portando il Napoli in vantaggio. L’Udinese sembra alle corde ma al 14′ arriva il pari a sorpresa con Konè, un cecchino contro il Napoli, che da fuori in mezza sforbiciata buca Andujar e porta la situazione sul 2-2.

Nel secondo tempo supplementare entra anche Gonzalo Higuain ma è ancora Konè a rendersi pericoloso con un tiro da fuori ma Andujar devia. Occasione al 120′ con Mertens che di testa solo spedisce sopra la traversa. Si va ai calci di rigore.

Sequenza rigori:

 B.Fernandes rete

De Guzman rete

Guillherme rete

Jorginho rete

Konè rete

Mesto rete

Danilo rete

Hamsik rete

Allan parato

Higuain rete

Luigi Iervolino