CONDIVIDI

235225409-4680c128-45dc-4195-b98e-c07335a64eed

Un Napoli incolore e scadente crolla 2-0 a San Siro contro il Milan con una prestazione non degna della maglia azzurra. Non ci sono peggiori perché tutti hanno fatto una prestazione sottotono.

 Pronti via e il Napoli va sotto. Imbucata veloce del Milan con Menez che passa in mezzo a due e si ritrova davanti a Rafael che non riesce a fermare il francese che porta avanti il Milan. Dopo dieci minuti di sbandamento del Napoli al 20′ arriva la reazione con una doppia conclusione degli azzurri prima con David Lopez e poi con Callejon ma il portiere del Milan respinge. Poco dopo ancora Callejon mette in difficoltà Lopez con un tiro in diagonale rasoterra. Al 33′ occasione per Poli che entra in area ma il suo tiro finisce di poco fuori. Al 43′ rischio autorete di Mexes che anticipa De Guzman ma rischia di beffare Lopez.

 Nel secondo tempo parte bene il Napoli ma al 6′ trova il raddoppio con Bonaventura che da solo in area clamorosamente stacca e batte Rafael fissando il punteggio sul 2-0. Il Napoli sbanda e Poli ha l’occasione del 3-0 ma si allunga la palla e Rafael può intervenire. Altro brivido al 15′ con Montolivo in contropiede ma la sua conclusione finisce a lato. Al 16′ entra Hamsik al posto di uno spento Jorginho. Al 26′ entra Zapata e subito mette i brividi alla difesa del Milan. Il Napoli non crea nessun pericolo verso la porta di Lopez nemmeno sul 2-0. Dopo 4 minuti Damato decreta la fine del match e la terza sconfitta del Napoli in campionato. Per gli azzurri una partita veramente brutta e ora anche il terzo posto diventa un obiettivo difficile. Giovedì anticipo contro il Parma alle 21 al San Paolo.

 Luigi Iervolino