CONDIVIDI

CONFERENZA-NAPOLI-PRAGA-BENITEZ--FOTOCUOMO-5

 

Un Napoli bruttissimo, forse il peggiore della stagione, pareggia 0-0 a Praga contro lo Sparta e raggiunge la qualificazione matematica al prossimo turno. Prestazione negativa degli azzurri che non hanno mai tirato in porta e sono stati salvati da due traverse.

Nei primi minuti il Napoli si mantiene nella metà campo avversaria con un lungo possesso palla. La prima occasione è per lo Sparta: prima la traversa clamorosa su un tiro dal limite poi il capitano dei padroni di casa Lafata batte a botta sicura ma Rafael è miracoloso. Del Napoli nemmeno l’ombra. Se poi scompare anche lo Sparta Praga la partita diventa uno scempio: errori da una parte e dall’altra e la noia regna padrone. Il primo tempo finisce senza nessun tiro in porta.

Nella ripresa lo spettacolo è lo stesso. Nei primi 15 grande confusione ma di emozioni nemmeno a pagarne. Al 74′ ancora brivido per la difesa partenopea: su un tiro debole, Mesto devia e la palla termina sulla traversa. Partita indecente del Napoli. Al 78′ primo tiro del Napoli ad opera di Koulibaly. Questa azione sintetizza l’opaca prova del Napoli. Al 80′ prima vera azione del Napoli che si rende pericoloso con Hamsik che sfiora la traversa di testa. Nel finale il Napoli prova a vincere ma la partita non si sblocca. Il Napoli è qualificato al prossimo turno e per essere sicuro del primo posto basterà vincere contro lo Slovan Bratislava al San Paolo 11 Dicembre. Ora testa al campionato Lunedì contro la Sampdoria.

Luigi Iervolino