CONDIVIDI

acquachiara

Stamattina la Carpisa Yamamay Acquachiara partirà alla volta di Atene, dove da giovedì a domenica prenderà parte al girone del primo turno di Euro Cup. L’unico girone serio, perchè gli altri tre al confronto sono una barzelletta. Fa piacere per Posillipo e Savona, che non avranno alcuna difficoltà a qualificarsi, e probabilmente anche a vincere i rispettivi gironi (che si svolgeranno rispettivamente a Nizza e Savona), ma l’Acquachiara sicuramente è stata penalizzata da un sorteggio in cui è proprio difficile affermare che la Dea Bendata fosse provvista di benda.

Venerdì scorso, chiamato in conferenza stampa a dire la sua opinione sul sorteggio al termine del derby con la Canottieri Napoli, Paolo De Crescenzo aveva glissato con un “Non fatemi parlare”. Adesso entra in argomento e dice: “Nel nostro girone ci sono ben quattro squadre che hanno le carte in regola per poter arrivare almeno in finale: i padroni di casa del Vouliagmeni, i montenegrini dello Jadran Herceg Novi, i russi del Sintez Kazan e noi. Due di queste formazioni saranno eliminate. Non vedo nulla del genere negli altri tre gironi”.

Anzi, in quello di Malta ci sono cinque formazioni (su cinque) che sulla carta non hanno la possibilità di arrivare neppure in semifinale. Ma sono dettagli che non interessano Paolo De Crescenzo. Piuttosto, oltre al danno di un sorteggio fin troppo sfortunato, è arrivata anche la beffa di un calendario che vedrà l’Acquachiara affrontare ad Atene nelle prime tre giornate di gara proprio Jadran Herceg Novi, Vouliagmeni e Sintez nell’ordine. In altre parole, il destino dei biancazzurri si conoscerà già sabato mattina. Le altre due gare, quella di sabato sera contro i tedeschi dell’Esslingen e quella di domenica mattina contro gli olandesi dell’Utrecht, sono una pura e semplice formalità considerato il valore relativo delle avversarie. “E’ chiaro – puntualizza De Crescenzo – che anche il calendario ci penalizza, perchè dovremo fare le tre partite decisive nel giro di sole 48 ore, ma il calendario lo fa la squadra di casa ed è normale che lo costruisca a proprio favore”.

 

Ad Atene il tecnico biancazzurro ed il suo vice Roberto Brancaccio porteranno gli stessi tredici giocatori che hanno vinto il derby: i portieri Caprani e Lamoglia, Perez, Rossi, Paskvalin, Scotti Galletta, Petkovic, Lanzoni, Marziali, Luongo, Valentino, Astarita e Gitto.

LE AVVERSARIE PIU’ IMPORTANTI DELL’ACQUACHIARA

Jadran Herceg Novi: proviene dalla Champions, dove si è classificata terza nel girone di Zagabria alle spalle del Primorje e della Mladost. Questi i risultati: Jadran-Mladost 7-7, Jadran-Primorje 4-11, Jadran-Marsiglia 9-6. Nella Regional Liga, il campionato che raggruppa le squadre croate, montenegrine e serbe, lo Jadran è attualmente secondo nel girone B alle spalle dello Jug. Questi i risultati delle prime quattro giornate: Jadran-Medvescak 11-4, Jug-Jadran 14-10, Jadran-Crvena Zvezda 11-7, Primorac-Jadran 5-9. I giocatori più rappresentativi dello Jadran sono l’ex posillipino Boris Zlokovic, considerato oggi il più forte centroboa al mondo, l’ex bogliaschino Sekulic e il mancino Draskovic, che nella scorsa stagione ha giocato proprio nell’Acquachiara. Draskovic e Zlokovic sono i migliori marcatori dello Jadran in campionato con 8 gol. La Carpisa Yamamay Acquachiara ha già affrontato ed eliminato lo Jadran (ma non c’era Zlokovic) nei quarti di finale dell’Euro Cup 2013-2014. Risultati: Jadran-Acquachiara 6-11, Acquachiara-Jadran 8-10 (5 gol di Sekulic).

Vouliagmeni Atene: Dopo i campioni di Grecia dell’Olympiakos è la squadra ellenica più forte. Vanta due nazionali: l’ex posillipino Christos Afroudakis, capitano del Vouliagmeni e della Grecia, e il portiere Tsalkanis. Altri giocatori di spicco sono i difensori Tigkas, Goudis ed Elmisian, gli attaccanti Chrisospatis e Kapotsis e i giovani centroboa Masmanidis (classe 1997) e Luizidis (1994). Il campionato greco non è ancora cominciato, il Vouliagmeni non ha giocato finora neppure nelle Coppe Europee.

Sintez Kazan. E’ attualmente una delle formazioni russe più forti. Proviene dalla Champions, dove si è classificata nel girone di Oradea alle spalle degli ungheresi dell’Orvosi e dei padroni di casa manifestando chiaramente la volontà di arrivare terza per poter partecipare all’Euro Cup, manifestazione nella quale ha ambizioni di vittoria finale. Questi i risultati: Sintez-Duisburg 17-10, Sintez-Orvosi 12-13, Sintez-Oradea 9-14. Il Sintez Kazan vanta ben sette nazionali: Nagaev, Odintsov, Ryzhov-Alenichev, Shepelev, Stepanyuk, Timakov e Zinnatullin. Nel roster anche il 33enne croato Kovacic.

IL CALENDARIO DEL GIRONE DI ATENE

Giovedì 30 ottobre

UTRECHT-SINTEZ 16,00

ACQUACHIARA-JADRAN 17,30

VOULIAGMENI-ESSLINGEN 19,00

***

Venerdì 31 ottobre

JADRAN-SINTEZ 16,00

ESSLINGEN-UTRECHT 17,30

VOULIAGMENI-ACQUACHIARA 19,00

 

***

Sabato 1 novembre – Mattina

JADRAN-ESSLINGEN 9,30

VOULIAGMENI-UTRECHT 11,00

SINTEZ-ACQUACHIARA 12,30

 

***

Sabato 1 novembre – Sera

UTRECHT-JADRAN 17,00

VOULIAGMENI-SINTEZ 18,30

ACQUACHIARA-ESSLINGEN 20,00

 

***

 

Domenica 2 novembre

UTRECH-ACQUACHIARA 9,30

ESSLINGEN-SINTEZ 11,00

VOULIAMENI-JADRAN 12,30