CONDIVIDI

A rovinare la serata della sfida più attesa, (Juventus-Napoli 3-0) non è stato solo il mediocre arbitraggio del signor Rocchi, che ha assegnato un gol in fuorigioco alla Juventus e non ha fischiato invece, un penalty netto al Napoli per comportamento scorretto di Ogbonna nella propria area di rigore verso Gonzalo Higuain, ma anche molti sostenitori di entrambe le squadre.

Alcuni sostenitori di fede bianconera sono accusati di aver intonato cori di discriminazione territoriale e di aver esposto striscioni di cattivo gusto e senza nessuno spunto ironico contro Napoli e i napoletani. Offese gratuite contro un’intera città che sicuramente saranno sanzionate dal Giudice Sportivo. Lo Juventus Stadium rischia una maxi squalifica.

I sostenitori di fede azzurra invece, presenti nel settore ospiti dello Juventus Stadium, sarebbero accusati di aver lanciato palloncini (con dentro liquido biologico) e alcuni oggetti pericolosi verso il pubblico juventino, ferendo anche quattro persone.

Che dire, è una vergogna!!!
Prosegue questa becera usanza di intonare negli stadi italiani cori di discriminazione territoriale (eufemismo per non definirli razzisti) e di esporre striscioni luridi e per niente ironici.

Con i mezzi che ci sono oggi a disposizione delle autorità, dovrebbe essere un gioco da ragazzi riuscire ad isolare i protagonisti di certi gesti cosi ripugnanti.

Servono provvedimenti esemplari!!!.

Domenico Ascione

20131111-075522.jpg

20131111-075558.jpg

20131111-075626.jpg