CONDIVIDI

image

La stagione del Napoli parte con il piede sbagliato. L’Athletic Bilbao vince 3-1 ed elimina il Napoli dalla Champions League. Il Napoli dimostra tutti i suoi limiti tecnici e individuali.
La partita nei primi minuti è bloccata con prevalenza di possesso da parte dei baschi. La prima occasione però è del Napoli: buon inserimento di Hamsik che mette in mezzo per Callejon ma la sua conclusione finisce alto. Al 16′ è Higuain dalla distanza a mettere i brividi al San Mames. Al 22′ primo pericolo per la porta azzurra su un calcio d’angolo con Gurpegui che stacca ma la sua conclusione finisce a lato. Occasione colossale per Laporte poco dopo, ma il difensore francese grazia il Napoli con una conclusione sbilenca che finisce alta. Nell’ultimo quarto d’ora il Bilbao prova a far pressione ma non riesce mai a rendersi veramente pericoloso. Il Napoli però, non riesce a rendersi pericoloso.
Nel secondo tempo pronti, via e il Napoli è in vantaggio: azione sulla destra di Callejon, palla ad Hamsik che da fuori con un gran tiro buca Iraizoz e porta in vantaggio gli azzurri. Al 10′ per infortunio esce Ghoulam ed entra Britos. Per l’algerino problemi al polso. Al 15′ a sorpresa l’Athletic pareggia: su calcio d’angolo Aduriz da solo gira in rete e riporta in parità la partita. Dopo il pari Higuain prova subito a reagire ma il suo tiro è centrale e il portiere blocca a terra. Al 18′ paperissima della difesa del Napoli e athletic in vantaggio: su un rilancio senza velleità Maggio, Albiol e Rafael si fanno anticipare da Aduriz che da solo si invola verso la porta e porta in vantaggio gli spagnoli. Il Napoli crolla alla distanza e Ibai Gomez infila Maggio e mette in rete il terzo gol per i baschi chiudendo la qualificazione. Per gli azzurri una performance a dir poco scadente. L’Athletic passa ai gironi di Champions League meritando nell’arco dei 180 minuti. Gli azzurri ora dovranno concentrarsi sul campionato anche se il mercato dovrà dire ancora molto se il Napoli vorrà pensare in grande.
Luigi Iervolino